1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Pancamo

Cognome: Pancamo

Dossier: 2883
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Baroni
Nobili in: Italia


Anteprima araldica della famiglia :
Pancamo

Acquista

Corona nobiliare PancamoFamiglia di Agrigento. Giovanni Pancarano di Giuseppe, ottenne riconoscimento del titolo di barone con Regio Decreto 23 ottobre 1927, susseguito da RR.LL.PP del 23 febbraio 1928. La famiglia è iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiano col titolo di barone (mpr.), in persona di Giovanni, di Giuseppe. Figlie: Anna, Giuseppa. La bibliografia di questa famiglia viene menzionata dal Marchese Vittorio Spreti, nella sua Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana stampato in Milano nel 1936. Raccogliendo manoscritti di contenuto araldico e nobiliare-genealogico, tra le biblioteche ed in moltissimi archivi pubblici e privati. Le testimonianze e i documenti raccolti per la formazione dell'opera in questione sono state trasmesse dalla famiglia stessa. Così come risulta dalla Rivista Araldica edita dal Collegio Araldico di Roma. Lo stemma della famiglia Pancamo è: Partito: nel primo d'argento all'aquila di nero; nel secondo di rosso al leopardo illeonito d'oro. ...
Continua

Blasone Pancamo

Stemma della famiglia Pancamo

1 Stemma della famiglia Pancamo

Partito: nel primo d'argento all'aquila di nero; nel secondo di rosso al leopardo illeonito d'oro.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Stiamo costruendo il più grande archivio digitale di stemmi al mondo
assicura un posto alla Tua Famiglia

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook