EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pauzzi, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Pauzzi
Corona nobiliare Pauzzi Fu investita del feudo di Longardore nel contado di Cremona il 30 Marzo 1689 e dei feudi di Binanova e di Levata nel 1690. Ebbe il titolo marchionale dai Duchi di Mantova, e dette alla patria 45 decurioni, dei quali il primo fu Antonio nel 1127 e l'ultimo Alessandro nel 1791. Il Litta nelle sua opera " Famiglie celebri italiane in foglio, e con lui gli autori concordemente, essere questa una nobile famiglia Lombarda. Nei primi decenni del 1100 in seguito ad un accordo, le quattro classi nobili e cittadine milanesi dei visconti, dei capitani ,dei valvassori (subfeudatari) e dei militi del popolo, costituirono, retto da consoli, il Comune Signorile di Milano che sottraendosi poco a poco alla giursdizione del vescovo separò nettamente i due poteri ecclesiastico e civile. Le famiglie cittadine erano in gran parte di ceto popolare e provenienti dalla società della Motta ch'ebbe vita sin dal 1036... Continua
in opposizione alla nobiltà. Tra queste il Guasco di Bisio elenca questa famiglia che si trasferì in quei secoli a Milano acquisendone la cittadinanza e ben presto rinomanza, alti uffici di comando e di responsabilità.

Compra un documento araldico su Pauzzi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Pauzzi

Blasone della famiglia

Scaccato d'argento e di rosso, con il capo d'argento caricato di una croce di rosso.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook