EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pavola, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Traccia araldica della famiglia: Pavola
Corona nobiliare Pavola Nobile famiglia vicentina, detta Tavola o della Tavola, da remoto tempo, ascritta al Consiglio Nobile, ora cessato, della città di Vicenza, in persona di: Giulio, di Paolo e della nobile signora Elena Arsieri dal Ferro, canonico, nato il 24 ottobre 1744; Ottavio Francesco, del fu Paolo, nato il primo luglio 1749; Giovanni Pietro, del fu Paolo, nato il 31 marzo 1703 e deceduto il 12 luglio 1826. La famiglia fu confermata, nella sua nobiltà, con Sovrana Risoluzione 22 settembre 1820. Altro ramo. Antica famiglia campana, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Tal casato, verosimilmente, al dir di alcuni storici, venne fregiato del cavalierato, in seguito alla partecipazione, sotto i vessilli aragonesi, connotata da coraggio e virtù, di un Carlo Pavola alla guerra d'Otranto, del 1481, contro gli ottomani. Ma, d'altronde, la famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui... Continua

diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Pietro, tra gli illustri uomini che furono mandati per rappresentare re Alfonso, all'incoronazione dell'imperatore Federico di Germania; Andrea, notaio in Capua, vivente nel 1414; Niccolò, notaio in Capua, vivente nel 1451; Antonio, giustiziere in Capua, vivente nel 1453; Mattia, giurato in Palermo, vivente nel 1502; Cav. Luigi, dottore in "utroque jure", vivente in Napoli, nel 1565; Carlo Maria, protomedico alla corte di Napoli, vivente nel 1598; D. Biagio, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente nel 1611; Ernesto, giudice del Regno delle Due Sicilie, vivente nel 1630, in Napoli; P. Melchiorre, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente nel 1650; Salvatore, giurato in Monte San Giuliano, vivente nel 1734. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Pavola

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Pavola

Blasone della famiglia

Spaccato d'azzurro e di rosso, alla fascia d'argento, attraversante sulla partizione; l'azzurro caricato di tre gigli d'oro, ordinati in fascia.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook