Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pecchio Ghiringhelli Rota, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Traccia araldica della famiglia: Pecchio Ghiringhelli Rota
Corona nobiliare Pecchio Ghiringhelli Rota
L'antica nobiltà di questa famiglia fu riconosciuta, con decreto 26 marzo 1788 dell'I. R. Consiglio di Governo di Milano, a favore dei fratelli don Camillo Gerolamo e canonico don Francesco Maria, figli di don Antonio Maria e di D. Costanza Salari. Fu poi confermata, con Sovrana Risoluzione 28 gennaio 1817, a favore dei medesimo don Camillo, Girolamo e don Francesco Maria, nonchè a favore di don Michele e di don Carlo, anch'essi figli dei predetti don Antonio e di D. Costanza Salari. Con altra Sovrana risoluzione del 15 agosto stesso anno fu confermata anche a favore di Pietro, altro figlio... Continua
di Antonio. Dalle prove esibite al Consiglio di Governo, risulta che i quattro fratelli suindicati discendono da un Giovanni Francesco Griringhelli, qualificato "magnifico e nobile" in atti pubblici del 1526 e del 1534. Il cognome Ghiringhelli, aggiunto al cognome, deriva da Beatricina Ghiringhelli, moglie di Andrea, ava del predetto Giovanni Francesco. Da questi sortirono i natali Gio. Battista, cavaliere dell'Ordine di Santo Stefano di Toscana, Lodovico e Gerolamo, decurione di Milano e primo possessore di un giuspatronato nella collegiata di San Babila, istituita da Gerolama Magenta, sua suocera. Dal secondogenito Ludovico nacque Gio. Francesco iunior. Fu questi che assunse il cognome e le insigne della famiglia Rota, quale erede di Francesco Rota, suo avo materno, che gli impose detto obbligo con testamento 27 gennaio 1568 a rogito di Dionisio Allegranza, notaio di Milano. Lo stemma della famiglia Pecchio Ghiringhelli Rota è: Inquartato: nel primo e quarto bandato d'oro e di rosso di 12 pezzi; nel secondo e terzo di rosso alla ruota di Santa Caterina d'argento; sul tutto troncato di rosso e d'oro a due api al naturale (Pecchie) sul rosso, col capo d'oro all'aquila di nero coronata del campo (Codice Araldico, pag. 197). Cimiero: L'aquila di nero, nascente.

Compra un documento araldico su Pecchio Ghiringhelli Rota

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Pecchio Ghiringhelli Rota

Stemma  della famiglia Pecchio Ghiringhelli Rota

1 Blasone della famiglia Pecchio Ghiringhelli Rota

Inquartato: nel primo e quarto bandato d'oro e di rosso di 12 pezzi; nel secondo e terzo di rosso alla ruota di Santa Caterina d'argento; sul tutto troncato di rosso e d'oro a due api al naturale (Pecchie) sul rosso, col capo d'oro all'aquila di nero coronata del campo (Codice Araldico, pag. 197). Cimiero: L'aquila di nero, nascente.

Pecchio Ghiringhelli Rota della Lombardia. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol. V p. 220.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook