1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Traccia araldica Petitti

Cognome: Petitti

Dossier: 3037
Tipo:Anteprima araldica
Una Traccia araldica è un dossier fatto da un programma utile quale punto di partenza per ricercatori ed appassionati araldisti; una Anteprima araldica è un dossier che è stato controllato.

Se acquistate un documento araldico verrà eseguita una nuova accurata ricerca araldica da un araldista esperto.

Lingua del testo: Italiano
Titoli: Nobili - Conti
Nobili in:Italia (Piemonte - Campania)
Il paese o regione del dossier sono riferiti prevalentemente ai luoghi dove la famiglia è stata ascritta alla nobiltà e possono essere diversi da quelli di residenza.
Variazioni Cognome: Petiti,Petito,Pettiti,Ptitti Bagliani
Le variazioni dei cognomi sono frequenti e derivano prevalentmente da atti involontari quali errori di traduzioni o inflessioni dialettali oppure da atti volontari quali tentativi di sfuggire a persecuzioni o acquisizione di titoli e proprietà di altre famiglie

Anteprima araldica :
Petitti
Variazioni Cognome: Petiti,Petito,Pettiti,Ptitti Bagliani


Compra un Documento Araldico con il Tuo StemmaCompra un Documento Araldico con il Tuo Stemma

Italiano  English  Español  Portugûes  Deutsch
Corona nobiliare PetittiTrae questa famiglia, che è tradizione provenga dai signori di Verzuolo, le sue origini da Villafranca, da dove si diramò a Carmagnola, Montanaro, Chivasso, Saluzzo e Cherasco. Dal presente ramo, oriundo da Cherasco, le prime memorie sicure risalgono ad un Antonio che viveva a metà del secolo XVI, e che fu padre di Stefano. Da costui provenne Lelio Antonio che fu capitano e gentiluomo di bocca del principe Tomaso di Savoia (1619). Figlio suo fu Filippo che ebbe il grado di capitano nello squadrone Piemonte e successivamente di tenente colonnello nelle milizie di Cherasco. Fu padre costui di Antonio (dec. Milano, 12 febbraio 1737) che ebbe le cariche di prefetto referendario di Vercelli (1714), di Pinerolo, di intendente generale del Monferrato (1724), della Savoia, dell'Alessandrino, e di consigliere e di generale delle Finanze (1733). Fu infeudato di Roretto il 26 nov. 1735 e investito col titolo comitale il 16 successivo ...
Per approfondire

Blasone Petitti
Variazioni Cognome: Petiti,Petito,Pettiti,Ptitti Bagliani

Stemma della famiglia Petitti

1. Stemma della famiglia Petitti
Lingua del testo: Italiano

D’oro, al leone di rosso. Cimiero: Una fantina (donzella) tenente colla destra un breve scritto col Motto: SOLI. ALTISSIMO. GLORIA.

Blasone della famiglia Petitti, Pettiti, Petiti o Petito. Fonte bibliografica del blasone: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Petiti

2. Stemma della famiglia Petiti
Lingua del testo: Italiano

D'azzurro, al leone d'oro, colla banda di rosso, caricata di tre stelle d'oro attraversante sul tutto.

Alias della famiglia Petiti, Petitti, Pettiti, Petito da Villafranca Piemonte, a Carmagnola, Cherasco, Saluzzo. Fonti Bibliografiche: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag.321, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888; "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Petiti

3. Stemma della famiglia Petiti
Lingua del testo: Italiano

D'oro, al leone di rosso, con il capo d'azzurro, carico di una stella (6) d'oro.

Blasone della famiglia Petiti o Petito del Piemonte originari di Pinerolo. Fonte bibliografica del blasone: Consegnamento (Piemontese ndr) 1613.

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Petitti

4. Stemma della famiglia Petitti
Lingua del testo: Italiano

D'oro, al leone di rosso, armato di nero.

Blasone della famiglia Petitti, Pettiti, Petiti o Petito. Fonte bibliografica del blasone: Consegnamento (Piemontese ndr) 1613 di Gioannello Pettiti di Ceresole

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Petitti

5. Stemma della famiglia Petitti
Lingua del testo: Italiano

D'azzurro, alla fascia d'oro, sostenente un'aquila di nero, sormontata da due stelle d'oro, ordinate in capo, con tre monti uniti al naturale, moventi dalla punta.

Blasone della famiglia Petitti in Napoli. Fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.III, pag. 276, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888. Note: Di origine spagnuola, la si trova immigrata in Italia fin dal XIII secolo, divisa in due rami, uno de' quali si stabilì in Piemonte e l'altro passò nel Napoletano. Quivi dai Re Angioini un Goffredo Petitti ottenne la investitura del castello di Rovito in Calabria. Giovanni Petitti, detto Cerbellione, fu generalissimo dell'armata di Carlo Vili, poi si riavvicinò a Ferdinando il Cattolico, suo signore naturale, da cui fu largamente beneficato. I suoi discendenti sostennero nel reame cariche eminenti e vi acquistarono ricche e vaste possessioni, fra le quali il feudo di Ferrazzano nel Sannio con titolo baronale. Gennaro fu intendente della provincia di Basilicata, e Pompilio, di lui cugino, fu anch'egli intendente di varie provincie, poi procuratore generale della R. Corte dei Conti in Palermo ed in Napoli, e più volte funzionò come ministro dell'interno fino al 1860, e pubblicò parecchie opere, fra le quali il tanto lodato Repertorio amministrativo.

AcquistaAcquista
Stemma della famiglia Petitti Bagliani

6. Stemma della famiglia Petitti Bagliani
Lingua del testo: Italiano

Partito, al 1° d'oro, al leone di rosso, al 2° d'oro, alla croce d'azzurro, con il capo del secondo, cucito, carico di un'aquila coronata, di nero, cucita

Blasone della famiglia Petitti Bagliani. Fonte bibliografica: "Il Patriziato Subalpino" di Antonio Manno, Firenze, 1895-1906.

AcquistaAcquista

Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Esempi di documenti araldici
Compra ora un documento araldico professionale

Ogni cognome ha una storia che merita di esser raccontata
Rendi immortale quella della tua famiglia

Vai al CatalogoVai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.



Note legali

  1. Tutti i contenuti di questa pagina sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported; in parole semplici potete copiare, linkare e pubblicare qualsiasi pagina o immagine con l'unica avvertenza di indicare la fonte: heraldrysinstitute.com.

  2. Per richieste di correzioni, aggiunte o pubblicazioni di informazioni araldiche scriveteci una mail con il testo e la fonte bibliografica o storica.

  3. I contenuti di questa pagina hanno scopo unicamente didattico, sono un punto di partenza per le ricerche araldiche, possono contenere errori e/o imprecisioni, non costituiscono attribuzione di titolo nobiliare, non costituiscono attribuzione di rapporti parentali tra cognomi omonimi, gli stemmi esposti o menzionati sono stati abbinati ad un cognome o variante. Questa non è una ricerca genealogica. Con il tasto "Acquista" si può comprare una ricerca araldica professionale che verrà eseguita da un ricercatore sul cognome che confermerete nel modulo successivo.

  4. Una Traccia araldica è un dossier fatto da un programma utile quale punto di partenza per ricercatori ed appassionati araldisti; una Anteprima araldica è un dossier che è stato controllato.

    Se acquistate un documento araldico verrà eseguita una nuova accurata ricerca araldica da un araldista esperto.

  5. Le variazioni dei cognomi sono frequenti e derivano prevalentmente da atti involontari quali errori di traduzioni o inflessioni dialettali oppure da atti volontari quali tentativi di sfuggire a persecuzioni o acquisizione di titoli e proprietà di altre famiglie