Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Petrone, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Marchesi - Duchi
Traccia araldica della famiglia: Petrone
Corona nobiliare Petrone
Antica ed assai nobile famiglia di Siena, ove risulta presente sin dall'anno 1252, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia, con un maggiore insediamento in Campania. La casata ha dato numerosi uomini alla Chiesa, tra cui: Riccardo, creato nel 1313, anno della sua morte, cardinale di S.R. da Papa Bonifacio VIII; il Beato Paolo, monaco certosino nel 1362; Guglielmo, frate dei Servi di Maria, Arcivescovo di Bari; il Beato Cristofaro, che morì nel 1513. Ludovico, conte palatino, eccellente soldato ed esperto giurista, fu consigliere di Francesco Sforza duca di Milano, Senatore di Roma, Ambasciatore nel 1451 del re di Napoli Alfonso I d’Aragona presso la Repubblica Senese e Papa Pio II. La famiglia passò nel 1467 nel Priorato dell’Ordine Gerosolimitano in persona di Fra Petronio, Commendatore di San Leonardo, nel 1757 in persona del Commendatore Gaetano Petrone e nel 1797 in persona di Saverio Maria Petrone, cavaliere gerosolimitano,... Continua

dei duchi di Sessa e marchesi di Nisida. Il Casato godette di nobiltà anche a Napoli, ove i suoi membri ebbero il patronato di una cappella gentilizia e di un altare. Nel 1725, i Petrone ottennero il titolo di duca sulla terra di Padula e di marchese sulla terra di Sessa in Principato citra. Nisida, casale di Napoli, fu venduta nel 1661 per ducati 6.800 al Presidente della Regia Camera, Domenico Astuti, il quale morì senza eredi maschi e l’isola fu portata in dote dalla figlia Violante che sposò Antonio Petrone. Pertanto Domenico Petrone, figlio di Antonio e di Violante Astuti, nel 1698, ottenne il titolo di marchese di Nisida; suo successore fu il nipote Pietro Antonio Petrone († 1792); al figlio di quest’ultimo, Nicola Maria Petrone nel 1793 risultano intestate alcune giurisdizioni di Nisida. La casata è stata ascritta nel 1801 nell’Elenco delle famiglie ricevute nel S.M.O. di Malta in Capua. Iscritta nell’Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano anno 1922. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compra un documento araldico su Petrone

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Petrone

Stemma  della famiglia Petrone

1 Blasone della famiglia Petrone

D'oro al palo di rosso caricato di tre stelle del campo.

Petrone o Petroni della Campania e Toscana. Fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", Suppl. 2° pag. 469.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook