1. Origine del cognomePinotto, provenienza: Italia

    Titolo: Nobili
    Traccia araldica della famiglia:Pinotto
    Corona nobiliare Pinotto Poche sono le città, che vantino famiglie nobili si antiche come quelle in Genova, poichè malgrado le vicende dei tempi essa conta ancora nel suo seno molte famiglie che provano la loro genealogia da padre in figlio mercè gli atti notarili dalla metà del XII secolo fino a' giorni nostri, vale a dire da un'epoca che serva di barriera a quasi tutte le famiglie d'Europa. Ma se ci mancono i rogiti anteriori a quelli di Giovanni Scriba dell'anno 1150, e di Lanfranco Notaro del 1180, onde accrescere più gradi di nobiltà di questa famiglia, gli stessi atti però ci somministrano una prova evidente di un'antichità molto anteriore, trovandosi molte di esse sì numerose e divise in parecchi rami, in modo che si vede chiaramente che per rimontare ai loro stipiti primitivi sarebbe d'uopo salire varie generazioni, e penetrare non solo nell'undicesimo secolo, ma avanzarsi di molto al di là del... Continua

    mille.Questa è una prova altresì che in Genova,come in Venezia,cominciò ad introdursi l'uso dei cognomi molto prima che nelle altre città d'Italia.Molte sono le famiglie che hanno stipite certo nel XII secolo;altre non meno antiche lo hanno nel XIII secolo,perchè si trovano bensì memorie anteriori,ma la dimora in paese straniero,e sopratutto gl'incendii, specialmente quello cagionato dalle bombe del 1684, avendo distrutto molti antichi protocolli, ci hanno tolte le prove, e con ciò sciolto l'anello delle loro generazioni;altre finalmente venute dall'estero, bisogna rintracciarne gli avi in altro paese, e ove forse più non esistono archivi. La casata fu investita dei feudi di Tuzia nel 1740, di Butti e Mangialiviti nel 1747, e di Mercatobianco nel 1750.


    Compra un documento araldico su Pinotto

    Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

    Stemma della famiglia:Pinotto

    Stemma  della famiglia Pinotto

    Blasone della famiglia

    D'argento al leone rampante d'azzurro, linguato di rosso.
    Compra una riproduzione dello Stemma
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){if(document.getElementById("spinner_one")){$("#spinner_one").show()}else{htm_spinner='
';$("body").append(htm_spinner)};setTimeout(spinner_end(),3000)};function spinner_end(){$('.all_spinners').hide('slow')};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('