Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Pucci Boncambi, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Traccia araldica della famiglia: Pucci Boncambi
Corona nobiliare Pucci Boncambi Fino dal 1100 esistevano in Perugia queste due famiglie. La prima annovera fra i suoi antenati Martino, capo di Magistrato (1389); Antonio, nominato vescovo di Perugia nel 1411; Marcello, (1639-1675), nominato alfiere della Compagnia di Roma (1633) e quindi capitano (1673). L'altra annovera un Giacomo, arcivescovo di Bologna nel 1244; Angelo, capitano delle Armi di Perugia preso il re di Napoli nel 1377; Bartoccio, di Boncambio, capo del Magistrato di Perugia nel 1399; Boncambio, di Giovanni, giurista, creato conte dall'imperatore Sigismondo con diploma 3 maggio 1443, conferendogli molti privilegi; il magnifico messer Boncambio, podestà di Firenze nel 1445, creato cavaliere e poi da papa Nicolò V nominato senatore di Roma nel 1448, capo del Magistrato di Perugia nel 1453, morto anch'esso senatore di Roma nel 1488; messer Mariotto, celebre giureconsulto, inviato ambasciatore al papa nel 1515; messer Paolo, di Fiore, ambasciatore al papa nel 1533, e capo del Magistrato della... ContinuaCittà nel 1535; Benedetto, che militò con molto valore al servizio dell'imperatore Carlo V nella guerra contro la Sassonia. Un discendente del giurista Boncambio, l'abate conte Marco Antonio Boncambi, con testamento a rogito Leandro Nardi 20 dicembre 1715, istituì suo erede universale Giovanni Battista, con l'obbligo di assumere, tanto esso quanto i suoi doscendenti, il casato, il titolo e l'arma Boncambi. Il titolo di conte palatino imperiale fu concesso alla famiglia Boncambi con diploma del 3 maggio 1405. La famiglia annovera infine Federico (1729-1808), lettore di jus civile nella patria Università, uditore della Sacra Rota di Macerata (1785) e quindi di Perugia (1794) e in seguito rettore della Sapienza Bartolina; Ridolfo, che fu gonfaloniere di Perugia e ottenne la Suprema Magistratura cittadina dal 1823 al 1828. La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiano coi titoli di nobile di Perugia (maschi e femmine) e conte palatino imperiale (maschi), in persona di Vittorio Emanuele (nato 7 aprile 1880), dottore in giurisprudenza, ragioniere, tenente colonnello di compl. di fanteria, mutilato di guerra, medaglia bronzo e croce di guerra val. mil., due croci di guerra, medaglia comm. Campagna italo-austriaca 1915-18, cav. Cor. d'Italia, figlio del conte Rodolfo (n. 12 ottobre nel R. Esercito, cav. Lo stemma della famiglia Pucci Boncambi è: Partito: nel primo d'azzurro al ponte di tre archi fondato in un fiume, il tutto al naturale, e sostenente un leone dello stesso, tenente con la branca anteriore destra una rosa gambuta e fogliata d'oro; nel secondo: semigrembiato d'oro e d'azzurro, col capo d'oro carico di un'aquila di nero coronata del campo.
Compra un documento araldico su Pucci Boncambi

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Pucci Boncambi

Stemma  della famiglia Pucci Boncambi

1 Blasone della famiglia Pucci Boncambi

Partito: nel primo d'azzurro al ponte di tre archi fondato in un fiume, il tutto al naturale, e sostenente un leone dello stesso, tenente con la branca anteriore destra una rosa gambuta e fogliata d'oro; nel secondo: semigrembiato d'oro e d'azzurro, col capo d'oro carico di un'aquila di nero coronata del campo.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook