Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Ragogna, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Signori - Feudatari
Traccia araldica della famiglia: Ragogna
Corona nobiliare Ragogna Nell'Elenco ufficiale alla voce "Ragogna" è aggiunta l'annotazione "anticamente di Pinzano". Ed infatti questa illustre famiglia friulana appare nella storia con quest'ultimo cognome, derivatole dall'omonimo castello, che le fu culla, e del quale si vedono ancor oggi le pittoresche rovine sulla riva destra dell'alto Tagliamento. Il Degani, basandosi su una vecchia tradizione familiare, e su una genealogia pinzanese, tracciata dal genealogista friulano Antonio Joppi, suppose i Pinzano diramati dai signori di Ragogna. Altre ricostruzioni vogliono, invece, che i Ragogna siano di origine tedesca. Infatti, dopo la breve permanenza dei Franchi, alla fine del X secolo i Sassoni, di origine tedesca, unirono la regione al ducato di Carinzia. Questo è il motivo che spinse numerose famiglie tedesche a trasferirsi in Friuli, occupando i feudi della zona. Dal 1218 il castello di Ragogna sarebbe appartenuto ai Von Wallenstein che avrebbero cambiato il loro cognome proprio in Ragogna. In ogni modo, i Ragogna,... Continua
come riportato dal Crollalanza nei volumi del suo "Dizionario Storico-Blasonico", furono certamente antichi castellani del Friuli e feudatari dei Patriarchi di Aquileia e dei Duchi d'Austria. Furono investiti del suddetto castello nel 1218 da Leopoldo duca d'Austria e di Stiria ed avevano il privilegio di fissare e di levare dalla mensa del principe un piatto di vivande a loro piacere. Così pure nel 1297 fu concesso tale diritto al più vecchio di questa casa, dal Patriarca Raimondo della Torre riguardo alla mensa patriarcale; diritto che i Patriarchi di Aquileia le avevano antecedentemente accordato con l'investitura del 1200. La casata ha posseduto molti feudi patriarcali, come risulta da altra investitura, data dal Patriarca Bertoldo nel 1231 ad Encelpretto di Siurido di Ragogna e consorti, cioè Toppo e Caneva sulla Livenza con altre terre feudali in Toppo, in Ragogna, S. Leonardo, Travesio, Govio, Villanova ed Ampezzo. Un membro della famiglia Ragogna, inoltre, sosteneva la carica di pincerna del Patriarcato. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compra un documento araldico su Ragogna

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Ragogna

Stemma  della famiglia Ragogna

1 Blasone della famiglia Ragogna

Trinciato arcuato d'argento e di nero.

Blasone della famiglia Ragogna del Friuli; fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II pag. 394, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Stemma  della famiglia Ragogna

2 Blasone della famiglia Ragogna

Fasciato di rosso e d'argento, ciascuna fascia d'argento caricata di quattro losanghe accollate del primo.

Alias del blasone della famiglia Ragogna del Friuli; fonte bibliografica: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II pag. 394, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook