EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Rapolli, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Nobili dei Baroni
Traccia araldica della famiglia: Rapolli
Corona nobiliare Rapolli Antica famiglia, di chiara ed avita virtù, originaria di Venosa, la quale, sin dal XVI secolo, pose dimora in Napoli. Un Venanzio fu autorizzato ad assumere il titolo di barone "maritale nomine", con Real Decreto 28 giugno 1906 e Decreto Ministeriale 2 maggio 1908 concesso alla moglie Maria Consiglia Marigliano nel 1906, trasmissibile ai suoi discendenti per linea retta maschile primogeniale. Ma, tal casato, anche precedentemente, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Luigi, dottore in "utroque jure", vivente in Napoli, nel 1565; Carlo Maria, protomedico alla corte di Napoli, vivente nel 1598; D. Biagio, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente nel 1611; Ernesto, giudice della Gran Corte Civile, vivente nel 1630; P. Melchiorre, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente nel 1650; Salvatore, giurato in Monte San Giuliano, vivente nel 1734; Gio. Battista, gentiluomo di Camera di... Continuare Carlo III di Borbone; Stefano, alfiere del "1° Reggimento Cacciatori a Cavallo" che fu presente in tutta la campagna dalla Sicilia a Gaeta; Matilde, promotrice dell'Anticoncilio di Napoli, del 1869. La famiglia è scritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922. Arme del casato. Troncato con la fascia di oro sulla troncatura: nel primo di rosso a tre stelle di sei raggi d'oro ordinate in fascia; nel secondo di azzurro alla rapa la naturale. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Rapolli

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Rapolli

Blasone della famiglia

Troncato con la fascia di oro sulla troncatura: nel primo di rosso a tre stelle di sei raggi d'oro ordinate in fascia; nel secondo di azzurro alla rapa la naturale.
Blasone della famiglia Rapolla; fonte bibliografica: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" vol. V p.614.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook