EU Avviso cookies: Questo sito fa uso dei cookies per migliorare la sua esperienza. Se non li gradisse può inibirne l'uso regolando il suo browser nella sezione strumenti e modificando le impostazioni dei cookies. Informazioni sulla privacy. Non Accetto
OK Accetto Chiudi questo avviso.
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Ravizzani, provenienza: Italia

Titolo: Baroni - Patrizi
Traccia araldica della famiglia: Ravizzani
Corona nobiliare Ravizzani Originaria dalla Lombardia, fu trapiantata in Orvieto da Amadio sul principio del secolo XVII. Suo figlio Giovanni Battista sposò Caterina Missini, patrizia di Orvieto, ed ebbe Flavio, Giuseppe e Francesco. Questo ultimo nacque nel 1681, fu conclavista del cardinale Acquaviva, quindi commissario della Camera, prelato referendario, canonico di San Pietro, uditore della Nunziatura di Francia, poi legato in Francia. Richiamato in Roma fu eletto vescovo di Sidonia e sembrava destinato a vestire la porpora, senonchè fu sorpreso dalla morte. Altri prelati di questa famiglia furono: Flavio, segretario della Congregazione delle Immunità. Il primo gonfaloniere di Orvieto e camerlengo dell'Opera del Duomo, fu Giovanni Battista nel 1667. La famiglia è scritta nell'Elenco Ufficiale Nobile Italiano col titolo di patrizio di Orvieto (maschi e femmine) ed è rappresentata da Vittorio. Figli: Giulio ed Odoardo. Nipote: Stefanella, di Giulio. Altro ramo. Antica famiglia originaria di Milano. L'Imperatore Leopoldo con Diploma 10 Febbraio 1700... Continua
creò il giureconsulto Francesco-Bernardino R. barone e cavaliere e magnate d'Ungheria con tutta la discendenza legittima. Il Tribunale araldico riconobbe ai discendenti questo titolo con decreto 22 Agosto 1771.

Compra un documento araldico su Ravizzani

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico: tel. +39 393 2258835 (orario 10-18) , Sms 24h/24

Stemma della famiglia: Ravizzani

Blasone della famiglia

D'azzurro troncato: nel primo al leone sormontato da tre stelle di sei raggi, male ordinate, il tutto d'oro; nel secondo alla rapa d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook