1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Reitani, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Traccia araldica della famiglia: Reitani
Corona nobiliare Reitani
In Sicilia fiorì una famiglia che godette nobiltà in Palermo e in Messina e della quale notiamo un Antonino senatore di Palermo; un Sebastiano che tenne la stessa carica in detta città nel 1595-96; uno Stefano e un Pasquale annotati nella mastra nobile del Mollica 1600, 1606; un Francesco che, con privilegio dato il 26 luglio esecutoriato il 30 ottobre 1637, ottenne il titolo di marchese di Gallidoro; un Giambattista che fu senatore di Messina; un Antonino che, con privilegio dato il 24 dicembre 1648 esecutoriato il 16 giugno 1649, ottenne il titolo di principe di San Pietro e fu senatore di Messina; un Diego che, con privilegio esecutoriato il 14 maggio 1655, ebbe concessione del titolo di Marchese di Camporotondo; un Carlo che fu senatore di Messina nel 1671-1672. Non sappiamo se abbia alcun legame con tale famiglia il signor Bartolo, che con Regie Lettere Patenti di assenso del... Continua
19 marzo 1931 ottenne l'autorizzazione di assumere e di tasmettere il titolo di barone di S. Bartolomeo, con successione primogeniale mascolina. Sono iscritti nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana e nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano del 1933 col titolo di Barone di S. Bartolomeo (maschio primogenito), in virtù delle su citate Regie Lettere Patenti di Regio Assenso: Bartolo, di Giuseppe. Figli: Giuseppe, Alessandro, Concetta, Grazia.

Compra un documento araldico su Reitani

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Reitani

Blasone della famiglia

Di rosso a tre spade d'argento con l'impugnatura d'oro, le punte a sinsitra, disposte in fascia una dopo l'altra. Capo di azzurro, caricato di tre stelle a sei raggi, ordinate in fascia, sostenuto da una trangla, il tutto d'argento.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook