1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome Rossi Conti

Cognome: Rossi Conti

Dossier: 6844
Lingua del testo: Italiano
Nobiltà: Nobili
Nobili in: Italia (Emilia Romagna)


Anteprima araldica della famiglia :
Rossi Conti

Acquista

Corona nobiliare Rossi ContiLa geneaologia di questa famglia di Cortile, villa vicino a Carpi, si inizia con un Martino, fu Pietro R., vivente nel 1377. Andrea, di Giovanni Marco (1493), di Marco (1483), di Pietro (1450), di Martino (1377), sposò Antonia Conti di Bologna (1517) e per adozione prese il cognome Conti. Il 5 aprile 1549 fu aggregato alla cittadinanza nobile di Bologna dal Senato Bolognese, con trasmissibilità del titolo ai suoi discendenti che avessero preso dimora in Bologna. Da Galasso, figlio di costui, discesero in linea retta, Francesco (a. 1601), poi Andrea (a. 1623), poscia altro Francesco, indi Giovanni Marco, poi Francesco ed infine Galasso, marito di Lelia Pio di Savoia, al quale la Comunità di Carpi il 28 novembre 1818 largì il titolo di nobile di Carpi, trasmissibile ai figli maschi in perpetuo. ...
Continua

Blasone Rossi Conti

Stemma della famiglia Rossi Conti

1 Stemma della famiglia Rossi Conti

Blasone della famiglia Rossi Conti nobile in Emilia Romagna, fonte: "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI".

Inquartato: nel primo e quarto fasciato d'oro e di azzurro, nel secondo e terzo d'azzurro, al leone d'argento sormontato da tre gigli d'oro, ordinati in fascia.

Acquista
Verba Volant, Scripta Manent
(Le parole volano, gli scritti rimangono)
Compra ora un documento araldico professionale

Affida la storia del nome della tua famiglia ai professionisti dell'araldica

Vai al Catalogo

Ricerca Cognome

Come fare una ricerca araldica preliminare

É possibile fare una ricerca preliminare all'interno del nostro archivio. Circa 100.000 tracce araldiche, origini dei cognomi, blasoni e stemmi nobiliari sono disponibili gratuitamente. Basta scrivere il cognome desiderato nella form qui sotto e premere invio.


Heraldrys Institute of Rome on Facebook