Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Ricerca Cognome
  3. Risultato della Ricerca
  4. Origine del cognome

Origine del cognome Vita, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Baroni
Traccia araldica della famiglia: Vita
Corona nobiliare Vita Antico ed assai nobile casato siciliano, di chiara ed avita virtù, propagatosi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. L'origine di tal cognominizzazione, al dir di autorevoli genealogisti, andrebbe ricercata nel cognome, di matrice latina, "Vitus", probabilmente, portato da un, oggi ignoto, capostipite. In ogni modo, tal illustre casato, il quale godette nobiltà in Messina, Randazzo e Lentini, al dir del Mugnos, splendette già nel XIII secolo, ovvero quando fioriva un Gerardo, capitano di quattrocento cavalli, sotto re Pietro d'Aragona, che troviamo anche castellano di Matagrifone, in Messina, per concessione di re Giacomo, nell'anno 1291. D’altronde, tal famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a produrre una serie di uomini che hanno reso illustre il suo nome, nei pubblici impieghi, nelle professioni liberali ed ecclesiastiche e nel servizio militare. Fra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, contasi: Antonio, il quale possedette, sul calar del secolo XV, metà... Continuadel feudo Ricalsacca; Filippo, dottore in "utroque jure", vivente in Lentini, nel 1546; Severino, chiaro giureconsulto, vivente in Randazzo, nel 1568; Antonio, giurato nobile in Messina, fiorente nel 1635; Claudio, alfiere, distintosi a Masaniello; Mario, il quale acquistò la baronia di Bertavilla, di cui ottenne investitura a 13 dicembre 1757; Antonio, di Pietro Emanuele, di Mario, che ottenne investitura del titolo di barone di Bertavilla, a 30 settembre 1793; Antonino e Domenico del fu Diego, che sono ascritti nella mastra nobile di Messina, dell'anno 1798-1807. Da una analisi cromatica e simbolica dello stemma, possiamo, infine, ricavare alcune importanti informazioni sulle virtù associate a tal cognome. L'azzurro essendo il colore del cielo, rappresenta la gloria, la virtù e la fermezza incorruttibile; la vite simboleggia allegria, ricreazione, pubblica unione e utile amicizia; l'oro, il più nobile dei metalli, è simbolo di ricchezza, comando, potenza. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Vita

Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

Stemma della famiglia: Vita

Stemma  della famiglia Vita

1 Blasone della famiglia Vita

D’azzurro, alla vite al naturale impalata e fruttifera d’oro.

Blasone della famiglia Vita o de Vita della Sicilia. Fonti Bibliografiche: "Nobiliario di Sicilia" di Antonio Mango di Casalgerardo (Palermo, A. Reber, 1912); "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 381.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook