1. Origine del cognomeZottola, provenienza: Italia

    Titolo: Marchesi - Nobili
    Traccia araldica della famiglia:Zottola
    Corona nobiliare Zottola Antica ed illustre famiglia di origine napoletana. Ebbe come capostipite Sergio, Console di Napoli nel 1127 che, durante il governo indipendente della Repubblica, si oppose alle armi vittoriose di Ruggero Normanno, quando mosse all'acquisto del Regno, finché, dopo alterne vicende di guerra, giurata fede al novello Re, si recò a combattere contro Rainulfo, Conte di Puglia e, scontratosi a campale battaglia presso Siponto, il 2 ottobre 1137 morì combattendo. Un Roberto, per i meriti del suo avo Sergio, ebbe concesso dal Re Ruggero nel 1140 il Castello di Mutola, in Terra di Otranto, con suoi uomini e vassalli, castello che dette il nome ai discendenti del detto Roberto. Un Carlo fu tra i baroni che nel 1161, sotto Re Guglielmo, presero parte all'Impresa di Terra Santa. Un Sergio nel 1190 fu Console di Napoli. Un Roberto fu Cavaliere al tempo di Re Tancredi. Orazio II, Marchese di Amato, letterato e... Continua
    scrittore,appartenente all'Accademia degli Spensierati di Rossano e degli Affaticati di Tropea. Paolo, Cavaliere di Giustizia nel Sovrano Militare Ordine di Malta, Gioacchino, Cavaliere dell'Ordine di Francesco I,Sottointendente a Nicastro.La famiglia è iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano 1933 col titolo di Nobile (maschi e femmine), Predicato di Amato (maschi e femmine). Altro ramo. Nobile famiglia di origine normanna, si ha memoria di un Carlo signore di Zottola nell'elenco dei Baroni del Regno del 1100.Dimorò lungo tempo in Napoli;poi passò in Monteleone nel 1591 e quindi con Orazio signore di Montegrosso,trasmigrata in Tropea,ove ereditò poi la Baronia di S.Calogero.Decorata già del titolo di Marchese d'Amato, fu ricevuta per giustizia nel S. O. Gerosolimitano di Malta nel 1797, ed è divisa in due rami, dei quali uno vive in Catanzaro.

    Compra un documento araldico su Zottola

    Per informazioni non esiti a contattare il nostro esperto Araldico:

    Stemma della famiglia:Zottola

    Stemma  della famiglia Zottola

    Blasone della famiglia

    D'azzurro alla torre d'argento chiusa, merlata di 3 alla guelfa, accostata da 2 leoncini coronati di oro: (riconoscimento 20 novembre 1890).
    Compra una riproduzione dello Stemma
    Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome
900){cwidth=cheight="80%"}else if(screen.availWidth>470){cwidth=cheight="90%"}else{cwidth="90%";cheight="60%"}$("[rel^='img-']").colorbox({photo:!0,width:cwidth,height:cheight});$(".spin").click(function(event){spinner()});$("[rel='buy']").click(function(event){event.preventDefault();spinner();href=$(this).attr('href').replace("/buy",urmod+"cart.php");$.get(href,function(data){location.replace('/buy/?'+$.now())})})});function spinner(){};function spinner_end(){$('#spinner_one').hide()};function onsubmit_validate_field(name,minlength,email,compareTo){value=$('#'+name).val();length=value.length;if(minlength&&length0){if(minlength&&lengthi?e+i:i}function a(t,e){return Math.round((/%/.test(t)?("x"===e?E.width():o())/100:1)*parseInt(t,10))}function s(t,e){return t.get("photo")||t.get("photoRegex").test(e)}function l(t,e){return t.get("retinaUrl")&&i.devicePixelRatio>1?e.replace(t.get("photoRegex"),t.get("retinaSuffix")):e}function d(t){"contains"in x[0]&&!x[0].contains(t.target)&&t.target!==v[0]&&(t.stopPropagation(),x.focus())}function c(t){c.str!==t&&(x.add(v).removeClass(c.str).addClass(t),c.str=t)}function g(e){A=0,e&&e!==!1&&"nofollow"!==e?(W=t("."+te).filter(function(){var i=t.data(this,Y),n=new r(this,i);return n.get("rel")===e}),A=W.index(_.el),-1===A&&(W=W.add(_.el),A=W.length-1)):W=t(_.el)}function u(i){t(e).trigger(i),ae.triggerHandler(i)}function f(i){var o;if(!G){if(o=t(i).data(Y),_=new r(i,o),g(_.get("rel")),!U){U=$=!0,c(_.get("className")),x.css({visibility:"hidden",display:"block",opacity:""}),I=n(se,"LoadedContent","width:0; height:0; overflow:hidden; visibility:hidden"),b.css({width:"",height:""}).append(I),j=T.height()+k.height()+b.outerHeight(!0)-b.height(),D=C.width()+H.width()+b.outerWidth(!0)-b.width(),N=I.outerHeight(!0),z=I.outerWidth(!0);var h=a(_.get("initialWidth"),"x"),s=a(_.get("initialHeight"),"y"),l=_.get("maxWidth"),f=_.get("maxHeight");_.w=Math.max((l!==!1?Math.min(h,a(l,"x")):h)-z-D,0),_.h=Math.max((f!==!1?Math.min(s,a(f,"y")):s)-N-j,0),I.css({width:"",height:_.h}),J.position(),u(ee),_.get("onOpen"),O.add(F).hide(),x.focus(),_.get("trapFocus")&&e.addEventListener&&(e.addEventListener("focus",d,!0),ae.one(re,function(){e.removeEventListener("focus",d,!0)})),_.get("returnFocus")&&ae.one(re,function(){t(_.el).focus()})}var p=parseFloat(_.get("opacity"));v.css({opacity:p===p?p:"",cursor:_.get("overlayClose")?"pointer":"",visibility:"visible"}).show(),_.get("closeButton")?B.html(_.get("close")).appendTo(b):B.appendTo("
"),w()}}function p(){x||(V=!1,E=t(i),x=n(se).attr({id:Y,"class":t.support.opacity===!1?Z+"IE":"",role:"dialog",tabindex:"-1"}).hide(),v=n(se,"Overlay").hide(),L=t([n(se,"LoadingOverlay")[0],n(se,"LoadingGraphic")[0]]),y=n(se,"Wrapper"),b=n(se,"Content").append(F=n(se,"Title"),R=n(se,"Current"),P=t('