1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome Battazza

Sobrenome: Battazza

Dossier: 802219
Nobreza: Nobili - Cavalieri
Nobres em: Italia
Pré-visualização heráldica e genealógica da família: em: Italiano

Pré-visualização heráldica e genealógica da família: Battazza

Coroa de nobreza BattazzaAntica ed illustre famiglia dello Stato Pontificio, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Secondo quanto ci viene tramandato la famiglia fu sempre fedele alla Chiesa, aiutandola nel contrastare gli invasori, economicamente e militarmente. Pertanto ne fu ricompensata, sul tardo XVI secolo, con la concessione della nobiltà e del cavalierato. Inoltre, la casata ebbe dimora in Umbria sino al tardo XVIII secolo, passando a risiedere poi in territorio marchigiano. In ogni modo, la famiglia, nel dispiegarsi dei lustri, sempre è riuscita a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui ha dato i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Giacomo, proprietario terriero, fiorente in Todi, nel 1503; P. Alessandro, dell'Ordine dei Minori Riformati, fiorente in Urbino, nel 1525; Antonio Maria, dottore in l'una e l'altra legge, fiorente in Perugia, nel 1562; Benedetto, guardia pontificia, fiorente nel 1570; Agostino, proprietario ...

Continua

Brasão da família: Battazza

Brasão da família Batta

1 Brasão da família Batta

Batta, Battazza o Battazzi. Fonte: Archivio Storico di Heraldrys Institute of Rome.

Partito; nel primo di rosso alle 2 fasce doro accompagnate da 3 rotelle di sperone del medesimo poste in palo, nel secondo d'argento al castello di rosso sostenuto da un monte di verde.

Verba Volant, Scripta Manent
(As palavras voam, os escritos ficam)
Compre agora um Documento Heráldico Profissional

Compre um Documento

Não existe futuro sem um passado
Até o seu sobrenome pode passar a História
Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:
Email:

Pesquisa Sobrenome


Heraldrys Institute of Rome on Facebook