Heraldrys Institute of Rome
Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español
  1. Home
  2. Pesquisa Sobrenome
  3. Resultado da pesquisa
  4. Origem do sobrenome

Origem do sobrenome Mignanelli, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Patrizi - Conti
Rastro heráldico da família: Mignanelli
Coroa de nobreza Mignanelli Antica famiglia originaria e patrizia di Siena, da cui si trapiantò prima in Roma e quindi in L'Aquila. In Siena le sue più antiche memorie rimontano al 1238, anno in cui fioriva un Viano, che sedeva nel supremo magistrato di Siena. Nel 1261 i Mignanelli, in unione ad altri dal partito guelfo, disgustati del governo dei Signori ventiquattro, emigrarono dalla patria e ripararono a Radicofani ma la Repubblica mandò loro dodici ambasciatori per scongiurarli a far ritorno in patria. Landò di Ildobrandino, nel 1284 fu uno dei quattro provveditori del Comune e, nel 1294, Ranieri, monaco di S. Galgano, ebbe il camerlengato dello stesso. Furono provveditori del Comune: Nanni di Meuccio nel 1376, Pietro di Bando nel 1379, Giacomo di Pietro nel 1390. Beltramo nel 1434, insieme ad altri notevoli cittadini, fu inviato all'Imperatore Sigismondo in Milano per fargli atto di ossequio in nome della Repubblica. Nella gerarchia ecclesiastica si... Continua
segnalarono: Fabio di Pietro-Paolo che fu Nunzio ai Veneziani ed a Carlo V, tenne il governo della Marca, fu vicelegato di Bologna, poi Vescovo a Lucera e quindi a Grosseto, e finalmente fu elevato all'onore della sacra porpora da Papa Giulio III nel 1551; Giacomo, nipote del precedente, il quale fu Abate di S. Salvatore e Vescovo di Grosseto, partecipò al Concilio di Trento e morì nel 1576. Vestirono 1'abito del S. M. 0. Gerosolimitano: fra Fabio il 19 novembre 1604, fra Antonio-Benedetto nel I1608, fra Francesco nel 1621, Fra Giacomo il 18 luglio 1642, e fra Ottavio il 3 ottobre 1657. Un cospicuo ramo del casato si trapiantò in Roma e indi in L'Aquila. Nella Città eterna riscosse gli onori del patriziato e, nella Bolla 4 gennaio 1746 di Benedetto XIV, con la quale fu riformata la nobiltà romana, fu compresa fra le sessanta famiglie romane coscritte. La famiglia è stata anche fregiata del Toson d'Oro ed ha posseduto parecchi feudi, tra i quali la contea d'Eli e Montarsiccio. In Roma è possibile ad oggi ammirare Palazzo Gabrielli-Mignanelli, sito proprio in Piazza Mignanelli. Nel 1615, infatti, in seguito al matrimonio tra Maria Gabrielli e Giovanni Mignanelli, nipote del cardinal Fabio, il palazzo passò per eredità ai Mignanelli. Nel giardino del palazzo, e poi in una sala interna, si trovava un grande mosaico di epoca romana, proveniente dal teatro di Gubbio e rappresentante un leone attaccante un leopardo. Trasportato a Roma da Girolamo Gabrielli, fu in seguito acquistato ai Mignanelli da Thomas Coke, I conte di Leicester, per la propria residenza di Holkham Hall, dove tuttora si trova. Possiamo, infine, ipotizzare che Dante Pasquale Mignanelli, fiorito in Cassino agli albori del XIX secolo, sia un discendente dei nobili Mignanelli. Figli del predetto sarebbero Antonio, Ferdinando e Carolina, da cui proviene la discendenza in vita oggi. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compre um documento heráldico sobre família Mignanelli

Para mais informações ou dúvidas, por favor não hesite entre em contato conosco:

Escudo da família: Mignanelli

Escudo da família Mignanelli

1 Brasão da família Mignanelli

Fasciato di sei pezzi, il primo, terzo e quinto nebulosi d'argento sul nero, e gli altri tre d'oro.

Mignanelli di Siena. Fonte bibliografica del blasone: "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo da família Mignanelli

2 Brasão da família Mignanelli

Fasciato di sei pezzi d'oro e di vaio (oppure di vaio e d'oro).

Mignanelli di Siena. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6026.

Escudo da família Mignanelli

3 Brasão da família Mignanelli

D'oro, a tre fasce di vaio.

Mignanelli di Siena. Fonte: "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6026.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook