Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Alberigi Quaranta, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Signori - Conti - Marchesi
Heráldica de la familia: Alberigi Quaranta
Corona de la nobleza Alberigi Quaranta Antica ed assai nobile famiglia del ducato di Mantova, di chiara ed avita virtù, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Secondo quanto riportato dal genealogista Giovan Battista Crollalanza, nei volumi del suo "Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti", pubblicato a Pisa nel 1886 in tre volumi, di oltre 1400 pagine, essa sarebbe un ramo dell'antica famiglia fiorentina, trapiantatosi nel 1313 in Mantova, con un Pietro, emigrato dalla patria per sottrarsi alle discordie di cui era funestata Firenze dalle due fazioni dei Guelfi e dei Ghibellini. Secondo quanto riportato dal Manno, la famiglia,... Continuará

conosciuta anche come Alberigo, ha goduto i seguenti titoli: marchesi di Mombaruzzo (1624); conti/signori di Fubine; signori di Quaranta. In ogni modo, il conte Giambattista, deceduto nel 1741, fu gentiluomo alla Corte dei Gonzaga e ciambellano del principe Filippo d'Assia-Darmstadt. Il di lui figlio Giuseppe, deceduto nel 1781, per ordinazione 9 novembre 1770 della Regia Deputazione Araldica della Città e Stato di Mantova otteneva la delineazione dello stemma gentilizio nel Codice Araldico e l'ascrizione nel Libro Araldico, col titolo di conte, con trasmissione primogeniale maschile. Da lui discese il ramo primogeniale, estintosi con Gaetano (deceduto 1835), che, con sovrana risoluzione 23 aprile 1834, venne riconfermato nei suoi titoli. Il ramo secondogenito della casata ha origine da Giambattista, fratello del prima ricordato conte Giuseppe, avo di altro Giambattista (1863): con decreto ministeriale 30 maggio 1899 ebbe riconosciuto il titolo comitale con trasmissione primogeniale maschile. Non molte famiglie, anche fra le più antiche, possono vantare una nobiltà di origine così pregevole, della quale i discendenti, a buon diritto, potranno vantarsi. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de Alberigi Quaranta

Escudo de la familia: Alberigi Quaranta

Escudo de la familia Alberigi Quaranta

1 Blasòn de la familia Alberigi Quaranta

Spaccato d'azzurro e d'oro, a tre gigli del secondo nel primo, e alla catena d'argento attraversante sulla partizione.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 20, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Alberigi Quaranta

2 Blasòn de la familia Alberigi Quaranta

Inquartato: al primo e quarto d'azzurro a tre gigli sbocciati d'oro, male ordinati; al secondo e terzo d'oro al capo e collo di drago, al naturale, strappato, coronato del campo; colla croce formata da quattro catene legate in cuore ad un anello, d'argento, attraversante sulla partizione. Cimiero: Il giglio sbocciato del campo, accostato da quattro capi e colli d'aquila, di nero, coronati di oro, i due di sinistra rivoltati.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol.I p.334.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome