Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Bertol, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili
Heráldica da família: Bertol
Coroa de nobreza Bertol Originari di Crescentino, ove tennero a più riprese la prima magistratura cittadina, contano negli ultimi tempi tre valorosi generali, e cioè: Felice (n. Crescentino, 15 aprile 1780; dec. Asti, 3 febbraio 1849), successivamente guardia del corpo (6 dicembre 1798), tenente nel regg. provinciale di Vercelli (20 giugno 1815), capitano nella legione leggiera (11 novembre 1817), maggiore provinciale nella brigata Piemonte (13 gennaio 1829), tenente colonnello (9 dicembre 1831), colonnello di Savoia (9 dicembre 1834), maggior generale comandante della Casa Reale d'Asti (12 gennaio 1839); Carlo ed Ettore, figli di Felice il primo (n. Torino, 3 agosto 1824; dec. Torino, il... Continua

16 novembre 1899), tenente generale (5 aprile 1885); il secondo (n. Genova, 17 dicembre 1829; dec. Torino, celibe, 13 novembre 1892), tenente generale (3 maggio 1874), comandante di corpo d'armata (26 ottobre 1881), aiutante di campo del Re (3 agosto 1867), ministro della guerra (1867-1869-1887-1891), deputato (legisl. X-XIV) e senatore del Regno (12 giugno 1881). Il figlio del generale Carlo, di nome Ettore, ebbe la concessione della nobiltà per R. D. di motuproprio 26 aprile 1903. Ettore, di Carlo, di Felice. Motto della famiglia: Pontes ubique. Onus et honos.


Compre um documento heráldico sobre família Bertol

Escudo da família: Bertol

Brasão da família

Spaccato, con la divisa d'argento attraversante, caricata del motto in lettere di nero: nel primo di rosso, al cane levriere d'argento passante sulla divisa; nel secondo di nero, al capriolo d'oro accompagnato da tre rose dello stesso.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome