Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Bianchi Dottula, provenienza: Italia

Titolo: Marchesi
Araldica della famiglia: Bianchi Dottula
Corona nobiliare Bianchi Dottula Decorata della Regia Familiarità nel 1590, feudataria dal 1690, insignita del titolo di Marchese di Montrone dal 1790, aggregata al Patriziato della città di Bari nel 1791, passata per giustizia all'Ord. di Malta nel 1796, ed ascritto nel 1804 al Registro delle famiglie patrizie appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate Chiuse. E riconosciuta per Decreti ministeriali 1808 e 1899 nel legale possesso dell'anzidetto titolo di Marchese di Montrone de' seguenti altri titoli ereditati della illustre famiglia de Capua Sanseverino. Per l'ottenuta ascrizione all'Elenco regionale napolitano e per gli anzicennati riconoscimenti, la primogenita Teresa, di Luigi, di Giordano (moglie... Continuadi Giuseppe Procaccini Mr. di Montescaglioso) ha dritto a' titoli di Marchese di Montrone (pr.), Mr. di Raiano (pr.), ed di Barone di Anversa, Villalago, Campo di Giove, Canzano, Roggiano, S. Caterina, S. Demetrio, S. Cosmo e Macchia (mpr.); tutti maschi discendenti per linea maschile da Luigi ascritto al Registro delle famiglie patrizie appartenenti alle Piazze delle città del Napolitano dichiarate Chiuse hanno dritto al titolo di Nobile Patrizie di Bari (m.) ed al pred. de' Marchese di Montrone; e tutte le femine della stessa discendenza hanno dritto al medesimo pred. preceduto dal titolo di Nobile (pers.).
Compra un documento araldico su Bianchi Dottula

Stemma della famiglia: Bianchi Dottula

Stemma  della famiglia Bianchi Dottula

1 Blasone della famiglia Bianchi Dottula

Inquartato: nel primo e quarto di azzurro alla fascia d'oro accompagnata nel capo da tre gigli del medesimo e nella punta da una colomba tenente nel becco un ramoscello di ulivo, posata su tre monti di verde; nel secondo e terzo partito d'oro e di azzurro alla banda di argento caricata da tre teste di Drago di rosso linguate del medesimo; e su tutto lo scudetto di argento da due bande di rosso.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome