Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Brancaleoni, país de origen: Italia

Nobleza: Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Brancaleoni
Corona de la nobleza Brancaleoni
Riferisce il Ciaccone che D. Leone Brancaleone Romano monaco Cassinese dell'1199 fu fatto Cardinale da Innocenzo III e fu Cardinale di molto valore e merito, ma gli assegna, per esser monaco arme diversa. E' memoria di questa famiglia nell'Archivio Lateranense dell'1445 e dell'1472. Semodea Brancaleone fu moglie di Urso Cesarini, e dell'1480 Brigida Brancaleoni fu moglie di Troilo Ursini, e appresso parentarono colli Nardini, colli Carboni, con Palombara, con Avveduti, con Javovacci, le quali ereditarono la casa per la Margherita Brancaleoni moglie di Lorenzo Jacovacci, nella quale s'estinse la famiglia. Dell'1473 matrimonio tra Lorenzo qm. Domenico Jcovacci Romano e Margherita... Continuará

di Bernabeo Brancaleone e Lorenzo Orsini. Dell'1552 Camillo Brancaleone compra il castello di Vicovaro in Sabina. Dell'1583 Pietro, Antonio, Prospero e Matteo Brancaleone vendono il castello Nettuno a Paolo Mattei e dell'1593 vendono Vicovaro a Tiberio Ceuli, e vengono chaimati Domicelli Ramano. Refutatio doctis facta per Margaritam qm., Bernabe di Brancaleonibus ad favorem Camillo et Maximiliani qm. Ill.mo Jo: Quidi de Palumbaria de anno 1520. Rog. di Stefano de Amannis. Specificatio dotis D. Margheritae filaie qm. D. Barnabei de Brancaleonibus uxoris D. Laurentij qm. Dominici de Jacobatijs Romani, de regione Columae de toto et integro Casto Oliveto nuncupato, et 4° parte Castri Montis Leonis. Testamento della medesima Margherita, nel quale istituisce erede universale Domenico Jacovacci, lasciando una possessione nel castello Oliveto a Tarquinia figlia, moglie del Cap.no Pietro Paolo Farfagna. Parlano di questa famiglia il Platia; il Giovio nella vita di Papa Leone, e nelle vite degli uomini illustri; Cipriano Manente; Sansovino nella storia Orsina fol. 28; il Summonte parte 1° fol. 262. Altro ramo. Ebbe la signoria di Castel Durante, di Antico, di S. Sisto, di Piagnano, di Piobbico e di molti altri luoghi. Vogliono alcuni sia originaria di Bologna trovandosi colà vissuto nel principio del secolo XIII un Brancaleo di Andalone podestà di Genova, avo di Bracalione di Andalò senatore romano nel 1252. Si divise in molti rami che si stabilirono in diverse città dell'Umbria, ed in Cesena e Ferrara. Un Brancaleone nel 1211 fu creato da Federico II conte di Luco e signor di Cascia, un Aldobrlia, originaria dell'Umbria. Lo stemma della famiglia Brancaleoni è: Un lion rampante d'oro in campo azzurro con l'aquila Imperiale sopra nera in campo d'oro. Alias ramo di Perugia: D' argento, al leone al naturale tenente un bastone pure al naturale. Alias ramo Umbro e Emiliano: D' argento, al leone di rosso sormontato da una corona d' oro. Alias. D'azzurro, alla branca di leone d'oro movente dal fianco sinistro dello scudo.


Comprar un documento heráldico de Brancaleoni

Escudo de la familia: Brancaleoni

Escudo de la familia Brancaleoni

1 Blasòn de la familia Brancaleoni

Un lion rampante d'oro in campo azzurro con l'aquila Imperiale sopra nera in campo d'oro.

Escudo de la familia Brancaleoni

2 Blasòn de la familia Brancaleoni

D' argento, al leone al naturale tenente un bastone pure al naturale.

Brancaleoni di Perugia. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, pag. 168, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Brancaleoni

3 Blasòn de la familia Brancaleoni

D' argento, al leone di rosso sormontato da una corona d' oro.

Brancaleoni di Umbria e Emilia. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, pag. 168, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Escudo de la familia Brancaleoni

4 Blasòn de la familia Brancaleoni

D'azzurro, alla branca di leone d'oro movente dal fianco sinistro dello scudo.

Brancaleoni di Umbria e Emilia. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.I, pag. 168, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome