Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Caracciolo Battilocchi, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Conti - Nobili
Heráldica da família: Caracciolo Battilocchi
Coroa de nobreza Caracciolo Battilocchi
Il primo personaggio, di questa antichissima ed illustre famiglia, pare sia un Teodoro, vissuto nella prima metà del X secolo, che possedeva dei territori in Napoli, fra i quali un campo, detto Monticelli de li Caracciolo Battilocchi. Questi appare defunto in una pergamena del 976, pergamena che è il più antico documento autentico del cognome della famiglia. Il D'Engenio riporta un'antichissima iscrizione, rilevata in una piccola chiesa denominata S. Maria Assunta dei Caracciolo Battilocchi, dove il Teodoro fu sepolto assieme ad Uranie, sua moglie. Al tempo del ducato napoletano gli appartenenti alla famiglia figuravano tra i "nobiliores homines", che godevano... Continua
i privilegi concessi, previo un pactum, dal duca Sergio. La maggior parte di essi appartenne alla piazza di Capuana, nella quale avevano un terzo degli onori. Vari membri di codesta famiglia, si diramarono in Sicilia, Piacenza, in Francia ed in Austria; il Fabris ritenne probabile che la famiglia siciliana Di Napoli, sia una diramazione della suddetta famiglia; di detta famiglia parlarono lungamente l'Ammirato ed il De Pietri. I membri della famiglia si divisero originariamente in due grandi linee che, tuttora, permangono: dei Rossi e dei Pisquizi. Della prima si ritiene capostipite Riccardo, figlio di Landolfo, menzionato in documenti degli anni 1110 e 1138; della seconda Filippo, altro figlio del detto Landolfo. Ebbero ancora altre diramazioni: Cannella, di Capua, viola, Ugo, e secondo il Fabris, anche Carafa. Dai Pisquizi poi si diramarono quelli che si dissero del Sole. Motto della famiglia: Vincere aut mori. Altro ramo. E' un ramo della grande casa napoletana dei Carocciolo-Pisquizi o del Leone, derivato dagli antichissimi membri di Sessa e stabilitosi in Roma nel 1701, dopo il matrimonio di Pietro (uno dei congiurati napoletani contro gli Spagnoli), con la nobile Maddalena Fenzoni, figlia del conte Paolo, capitano della cavalleria leggera pontificia e pronipote del conte G. B. Fenzoni, che fu senatore di Roma sotto Urbano VIII. Tale ramo romano contrasse cospicue alleanze. Personaggi degni di nota furono Giovanni Martino, segretario nel 1612 del preside e governatore militare della provincia di Lucera, ed una gloriosa schiera di medici, avvocati e prelati. Ludovico fu valente pittore, acquafortista, incisore in rame. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compre um documento heráldico sobre família Caracciolo Battilocchi

Escudo da família: Caracciolo Battilocchi

Brasão da família

Bandato d'oro e di rosso al capo di azzurro. Quest'arma si trova sul sepolcro di Bernardino, arcivescovo di Napoli, vissuto nel secolo XII.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome