Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Chiesa, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Marchesi - Nobili
Variazioni cognome: Chiesa (della)
Araldica della famiglia: Chiesa
Variazioni cognome: Chiesa (della)
Corona nobiliare Chiesa
Famiglia di remota nobiltà, originaria di Saluzzo, ove il marchese Lodovico I dichiarò prima delle dodici nobili casate saluzzesi (20 agosto 1461), Monsignor Francesco Agostino Chiesa,che è vanto di questa schiatta, accenna alle origini della famiglia da Milano e dal Monferrato "lasciando ognuno il credere quello che, intorno alla venuta in Saluzzo di questa famiglia più gli piace". Ebbe, fino dal secolo XVI, cavalieri di Malta, e, più tardi, due gran Colari dell'Annunziata. Diramò largamente, dando luogo a varie linee, salite in grande chiarezza; onde, già fino dai suoi tempi, monsignor Chiesa scriveva giustamente che la gente sua poteva "per... Continua
molti ragioni andar del paro con molte delle principali del Piemonte". Linea di Cinzano: Le prime memorie risalgono a Nicolò, sindaco di Saluzzo nel 1379. Giorgio suo figlio, fu consigiere marchionale; Lorenzo, suo nipote di figlio, fu cancelliere marchionale. Nacque da Lorenzo, fra latri figli, Gioffredo, notaio e segretario marchionale, negoziatore di maneggi diplomatici in Francia e coi Duca di Savoia, autore ben noto della cronaca di Saluzzo, che è la prima opera storica sul Piemonte scritta in italiano. La città nativa onorò lui ed altri della sua famiglia di lapidi e busti nel palazzo civico. Si inizia con lui la bella tradizione domestica degli studi storici e giuridici, proseguita da Francesco Scipione (n. Saluzzo, 10 settembre 1549; dec. 23 marzo 1578), autore di una Cronica del Monferrato (in Moriondo, Monumenta aquensia); da Lodovico, della linea d'Isasca; da Francesco Agostino (n. Saluzzo, 6 ottobre 1593; dec. Saluzzo, 11 settembre 1662), cosmografo ed istoriografo del duca Vittorio Amedeo I (6 febbraio 1663), vescovo e autorevole di letteratura e di storia subalpina, studiata con larghezza di indagini e di fonti diplomatiche, criticamente; da Giovanni Antonio (n. Saluzzo 16 febbraio 1594, dec. Saluzzo 1° settembre 1657), primo presidente del Senato di Nizza (26 novembre 1656) autore delle Observationes forenses senatus Pedemontani (Taurini, 1653 e 1668); da Ignazio (n. 15 luglio 1704; dec. Torino, 29 luglio 1758), vescovo di Casale, continuatore della Descrizione del Piemonte di mons. Francesco Agostino, con notizie notevoli sulle famiglie piemontesi.

Compra un documento araldico su Chiesa

Stemma della famiglia: Chiesa
Variazioni cognome: Chiesa (della)

Stemma  della famiglia Chiesa (della) (Piemonte)

1 Blasone della famiglia Chiesa (della) (Piemonte)

D'argento, alla chiesa di rosso, tegolata, aperta e finestrata di porpora, col capo di Francia. Cimiero: un pellicano con la sua pietà. Motto: In Te Domine Speravi. Alias. En Charitate.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 288, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Stemma  della famiglia Chiesa (Toscana)

2 Blasone della famiglia Chiesa (Toscana)

D'azzurro, alla banda d'argento e alla chiesa attraversante al naturale.

Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze.

Stemma  della famiglia Chiesa (Liguria)

3 Blasone della famiglia Chiesa (Liguria)

D'azzurro alla chiesa d'argento.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. primo, pag. 288, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook