Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Criscione, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Araldica della famiglia: Criscione
Corona nobiliare Criscione
Antica ed illustre famiglia, originaria di Ragusa. Essa succedette, nel titolo di barone di Corallo, alla famiglia Occhipinti, che ne aveva ottenuto privilegio in persona di un Giuseppe a 3 ottobre 1759. Isidoro Criscione e Occhipinti, nato in Cosimo il 6 aprile 1821, dec. ivi a 9 marzo 1899, cavaliere mauriziano e della Corona d'Italia, consigliere e deputato provinciale, sindaco di Cosimo, ottenne, con R.D. 21 luglio 1872 susseguito da RR. LL. PP. del 6 novembre dello stesso anno, conferma del detto titolo di barone di Corallo. Fu padre di Francesco Saverio Criscione e Melfi, il quale è, a sua... Continua
volta, padre di Carmela, Isidoro, Caterina e Michele. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia, inoltre, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: Deus et labor.
Compra un documento araldico su Criscione

Stemma della famiglia: Criscione

Stemma  della famiglia Criscione

1 Blasone della famiglia Criscione

Partito, al primo troncato: a) d'oro, al leone di rosso, tenente con le zampe anteriori un ramo di crescione al naturale in palo, b) fasciato d'azzurro e d'oro, i pezzi d'azzurro cadauno a tre stelle d'argento, di 5 raggi, ordinate in fascia; al secondo d'argento a tre scaglioni, il secondo sormontato da una crocetta, il tutto di rosso.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome