Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Dell'utri, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Dell'utri
Corona de la nobleza Dell'utri
Non è nota la provenienza della famiglia né la precisa località d'origine, poiché già nel '200 i Dell'utri, anticamente detti Buterius, sono simultaneamente presenti con uffici preminenti in Alessandria, Tortona e Viguzzolo, località tuttavia poco discoste. Dal Cartario Alessandrino del Gasparolo un Calvus Buterius appare, come teste, in atto del 12 giugno 1188 relativo alla vendita di un manso situato tra Marengo e Tortona; il 29 agosto 1203 Anselmo Buterius sottoscrive come teste l'atto di conciliazione del comune di Alessandria col Marchese Guglielmo di Monferrato, ed il 18 settembre dello stesso anno è teste nell'atto d'investitura del feudo di Sezzé... Continuará
a favore del comune di Alessandria. A Tortona, Pili Buterius è credendario ed il 31 luglio 1210 sottoscrive l'atto di sottomissione di Assalito di Mongiardino a detto comune nella persona del podestà Ottone Mandello; Albertino del consiglio, il 10 ottobre 1234 sottoscrive gli atti che nominano un procuratore e, da parte di quest'ultimo, gli arbitri per trattare la pace col comune di Genova. Alcune proprietà di Enrico Buterius confinavano con terreni contestati da terzi e riconfermati il 18 aprile 1257 al monastero di S. Eufemia di Viguzzolo dal console e giudice di Tortona Enrico Torti. Terre che nel 1907 arano ancora possedute dal Nob. Avv. Giuseppe Dell'utri. Da un istrumento del 25 ottobre 1309 ricordato dal Salice negli Annali rilevasi che Veronica era monaca velata presso il monastero delle Domenicane in Tortona sotto il titolo di Santa Caterina. Lorenzo partecipa alla redazione del primo libro degli Statuti Tortonesi come consta dagli stessi a Pag. 43, ultimato nel 1327. Il 15 dicembre 1420 i fratelli Giorgio e Marco cono menzionati in patente ducale di esenzione da oneri fiscali riprodotta negli Statuti Tortonesi a pag. 294 e Bernardino a pag. 338 appare quale Commissario esattore della città di Tortona in causa con il comune di Alessandria per le esazioni dovute negli anni 1550 e seguenti in merito alle fortificazioni costruite in questa città. Detto Bernardino di Domenico, è ascritto il 22 giugno 1527 al Collegio dei Notai di Tortona e consegna il segno di tabellionato come rilevasi da "Matricola dei Notai che rogarono in Tortona tra il XIV ed il XVIII sec.".

Comprar un documento heráldico de Dell'utri

Escudo de la familia: Dell'utri

Blasòn de la familia

Troncato: al primo d'oro, all'aquila di nero, bicipite, coronata, d'argento; al secondo di azzurro, alla tavoletta di scacchiera d'argento, scaccato d'oro e di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome