Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Deodati, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Deodati
Corona nobiliare Deodati Famiglia assai antica e nobile, originaria di Lucca, fù elevata alla nobiltà per ottimi servigi resi alla patria, resa celebre da Giovanni Deodati che si riparò in Ginevra ai tempi della riforma religiosa, e fu autore di diverse opere. Arme del casato: Partito: nel 1° di rosso, al leone d'oro; nel 2° fasciato di sei pezzi dei due smalti. Nel Sepoltuario Rosselli lo stemma si trova anche partito con quello della famiglia Lamberti (Girolamo Lamberti e Caterina Deodati, sepolti a Firenze, nella chiesa di S. Niccolò. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria di Firenze. Arme del casato: ... Continua
Inquartato di... e di..., alla biscia guizzante in palo attraversante di.... Si trova anche il cognome «Finiguerra», che sembra predominante: entrambi sono agnatizi. ... Continua

Compra un documento araldico su Deodati

Stemma della famiglia: Deodati

Stemma  della famiglia Deodati

1 Blasone della famiglia Deodati

Inquartato di... e di..., alla biscia guizzante in palo attraversante di....

Deodati orginari di Firenze. Si trova anche il cognome «Finiguerra», che sembra predominante: entrambi sono agnatizi. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze. Fasc. 1752

Stemma  della famiglia Deodati

2 Blasone della famiglia Deodati

Partito: nel 1° di rosso, al leone d'oro; nel 2° fasciato di sei pezzi dei due smalti.

Deodati originari di Lucca. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze. Fascicolo 5520

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook