Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Dondori, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Dondori
Corona de la nobleza Dondori
Sì come nel vastissimo Regno della Francia, che è il più fiorito della Cristianità, infinite famiglie della Toscana hanno piantato i loro rampolli, che col tempo poi hanno talmente radicato, che fatti alberi, hanno prodotto i più vaghi, e saporiti frutti di quelle fertilissime contrade. Così ancora quelle della Francia con l'occasione del traffico, hanno nella nostra Toscana, e Umbria allignato. Trà queste si numera questa Famiglia, che venuta nella Toscana ricca, e nobile, fu ammessa al ruolo delle famiglie più cospicue, che goderono il supremo Magistrato Pistoiese; godè dunque come l'altre native, e primate il supremo grado di quella... Continuará

Città, come si legge nel libro dell'estrazione nell'istituzione del Gonfalonierato Colino di Bartolommeo di Bonagiunta Dondori l'anno 1398. ne' Mesi di Luglio, e Agosto. Questa dunque prendendo, come tant'altre, il suo cognome, dal più antico personaggio della sua linea, che fu un Dondoro, il quale fiorì nel 1180. in Francia, chiamare si volle de' Dandorì, come si legge negl'istromenti più antichi di questa nobile famiglia; e perche la Francia, che è stata sempre suggetta più d'ogn'altro Regno del Mondo alle guerre civili, come ben lo nota Mambrino Rofeo nel seguire l'Istoria del Tarcagnotta, con dire, che se la Francia non fosse stata alle guerre civili inclinata, sarebbero i Franzesi stati padroni di tutto il Mondo. E la causa di tanta loro cecità, non la sà dare, se non che sia stato ciò per permissione divina; perciò resta oggi prima delle scritture più antiche, che divennero cibo del ferro, e del fuoco; e maraviglia grande è se alcuna, se ne trova, perche fino a' nostri tempi sono successe, e questa spesseggiante invasione ci rende ancora noi privi di trovare la grandezza de' D. in quelle parti, la quale non si può credere se non nobile, e potente additandocelo il gran testamento di Bartolommeo di Bonaggiunta, rogato da Tizio figliuolo del Q. D. Tinghi Ser Gratiç Not. Pisanus, fatto in Pistoia l'anno 1348. nella casa di detto Testatore, posta nella Cappella, cioè nel terziere di S. Andrea; e questo fu quello, che fece la prima sepoltura della Casa de' D. in Pistoia, nella Chiesa Cattedrale appresso l'Altar Maggiore, dove restò sepolto, comandando, che tutti della sua famiglia descendente ivi si seppellissero, con lasciareli del patrimonio de' suoi ascendenti Parigini, come in esso testamento chiaramente si legge, e proverassi a suo luogo.


Comprar un documento heráldico de Dondori

Escudo de la familia: Dondori

Escudo de la familia Dondori

1 Blasòn de la familia Dondori

Di rosso, alla banda d'oro, caricata da tre campane di azzurro poste nel senso della banda.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome