Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Draschler, provenienza: Italia

Titolo: Nobili - Cavalieri
Araldica della famiglia: Draschler
Corona nobiliare Draschler
Famiglia di origine longobarda, assai antica e nobile, detta Dreschler o Draschler, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Europa. Ascritti all'antica nobiltà germanica, gli uradel, alla fine del secolo XIII, da Carlo IV (1346-1378), ebbero la concessione dell'uso dell'arme. Tra i primi che resero splendore al casato, ricordiamo un Hans, cospicuo in Zurigo nel 1440 e un Jacob, originario del territorio del Zwölferkogel, anche lui notabile in Zurigo, fiorito nella prima metà del XVI secolo, entrambi chiari giureconsulti. Successivamente, la famiglia si divise in vari rami. Uno tra i più cospicui, fiorì in Friuli Venezia Giulia. Ivi, infatti,... Continua
tal famiglia, sempre, riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, senza nulla levar al valore degli omessi, ricordiamo: Giovanni, ascritto al Collegio dei Notai di Trieste, vivente nel 1599; Cav. Filippo, dottore in ambo le leggi, vivente in Trieste, nel 1623; Saverio, dottore in "utroque jure", vivente in Trieste, nel 1643; Ivo, notaio in Vicenza, nel 1652; Filippo, consigliere in Trieste, vivente nel 1658; Alberto, del fu Giuseppe, ambasciatore presso varie corti italiane ed europee, vivente nel 1721; Roberto, chiaro giureconsulto e membro di numerose accademie, vivente in Gorizia, nel 1721; Felice, dottore in Sacra Teologia, residente in Gorizia, nel 1722; Giulio Maria, consigliere della Serenissima, vivente nel 1752; P. Camillo, della Congregazione dei Chierici Regolari di San Paolo, chiaro letterato, vivente nel 1768; Cav. Saverio, consigliere della Corte Imperiale di Torino, nel 1773; Gio. Battista, chiaro giureconsulto e membro di numerose accademie, vivente in Trieste, nel 1769; Cav. Bartolomeo, notaio e consigliere in Trieste, vivente nel 1782; P. Matteo, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in Vicenza, nel 1798; Giovanni, protomedico in Roma, vivente nel 1799; Claudio, membro del battaglione "Italia libera", durante l'assedio di Venezia, negli anni 1848-49. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.
Compra un documento araldico su Draschler

Stemma della famiglia: Draschler

Blasone della famiglia

Scaccato di rosso e d'azzurro al leone rivolto al naturale impugnante una spada d'argento posta in sbarra.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome