Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Dutto, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Dutto
Nobility crown Dutto
Famiglia piemontese originaria del territorio di Saint Michel, in Francia, di antica e nobile tradizione, detta anche Dutt o Dutti, che si propagò, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Consultando vecchi documenti si può dire, senza timore di muoversi troppo, che questa famiglia rappresenta uno dei più antichi e più onorevoli casati, di diverse regioni francesi. Si trova in momenti diversi in diverse località e ci sono stati molti personaggi famosi del nome ma, purtroppo, la penuria delle scritture ci priva di quelle curiosità più nobili che si possano desiderare, nonostante, il suo nome risulti già registrato... To be continued
negli Atti del XIII secolo. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia, infatti, ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Il motto era un pensiero espresso in poche parole facente allusione a un sentimento palese o nascosto, a una qualità, a un ricordo storico, per stimolo al coraggio o onore. Era scelta dal capo della famiglia, dal cavaliere entrante in lizza o data dal sovrano al proprio uomo ligio. Motto della famiglia: In tenebris perspicax.

Buy a heraldic document on family Dutto

Coat of Arms of family: Dutto

Blazon of family

Di rosso a due branche di leone al naturale, poste in croce di Sant'Andrea, col capo d'oro caricato di un'aquila di nero.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome