Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Giarrusso, país de origem: Italia

Nobreza: Baroni - Marchesi
Heráldica da família: Giarrusso
Coroa de nobreza Giarrusso Nel 1733 un Biagio tenne la carica di proconservatore in Calascibetta; un Luigi, da Mazzarino, con privilegio del 6 aprile 1776 ottenne il titolo di barone di S. Caterina; un Domenico fu procuratore fiscale del tribunale della Gran Corte e acquistò da Domenico Tedeschi e Gallego il titolo di marchese, del quale ottenne investitura a 12 febbraio 1785; un Ferdinando, figlio di Domenico predetto, venne investito del titolo di marchese a 5 dicembre 1785; un barone Luigi a 17 ottobre 1835 ottenne dal senato di Palermo un attestato di nobiltà. Altro ramo. Famiglia nobile palermitana. Fu primo stipite in Palermo... Continuaun Francesco Giarrizzo di Pietraperzia dottore in legge, dichiarato cittadino palermitano con diploma del 1652 e con altro del 1662 riconosciuto nobile ascritto nell'ordine senatorio. Da tal diploma rilevasi che tal famiglia prese nome dagli antichi possessori d'un territorio chiamato Giarrizzo o sia Giovanni Rizzo, in val di Mazzara. Dal detto Francesco derivarono i baroni di Rincione, e da questi quelli di S. Caterina e di Spataro abitanti in Mazzarino, nonchè i baroni di Casalvecchio in Calascibetta, oggi estinti. I primi continuarono a vivere in Pietraperzia, e si estinsero in Maria Antonietta Giarrizzo e Reggio baronessa di Rincione riconosciuta con r. decreto del 4 giugno1858, moglie dell'illustre Giuseppe Grimaldi e Gravina barone di Geracello, dama illustre per meriti letterarii avendo pubblicato un volume di poesie molto gradite. Ed in ultimo il ramo de' marchesi Giarrizzo dimorante in Caltagirone, illustrato dal celebre giureconsulto Domenico Giarrizzo, investito il 1785, procuratore fiscale, giudice aggiunto in tutti i tribunali, ed autore del codex siculus rimasto incompleto per la sua morte e d'altri scritti importanti, inseriti negli Opuscoli Siciliani; ramo estinto nell'ultimo marchese Ferdinando Giarrizzo 1837. Altro ramo. Un Antonio, come nominatario di Costantino Carta. Donativo fu riconsciuto nel 1806 nel titolo di Barone di Rincione. Antonio G. e Reggio in Grimaldi fu riconosciuto nel titolo di barone di Rincione con real rescritto 4 Giugno 1858 e con decreto ministeriale 12 Agosto 1871.
Compre um documento heráldico sobre família Giarrusso

Escudo da família: Giarrusso

Brasão da família

D'azzurro, a due leoni d'oro affrontati e controrampanti ad un albero di palma al naturale, fustato d'oro, nodrito in una zolla al naturale.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook