Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Li Destri Nicosia, país de origem: Italia

Nobreza: Cavalieri - Baroni - Marchesi - Nobili
Heráldica da família: Li Destri Nicosia
Coroa de nobreza Li Destri Nicosia Nobilissimo casato siciliano, sorto dall'unione di illustri famiglie: i Li Destri e i Nicosia. La famiglia Li Destri vuolsi originaria della Spagna. Un Antonio, con privilegio del 15 maggio 1602, ottenne il titolo di “regio cavaliere” ed il riconoscimento del blasone. Un Francesco fu proconservatore in Ganci nell'anno 1732; un Antonino fu possessore dei feudi Equila Verde, Montagna di Neglia, Ficuzza, Grotte di Famusa, San Todaro e Montagna del Corvo e Rainò, dei quali fu investito del titolo di barone con investitura 27 aprile 1776; un Michelangelo, da Ganci, ottenne con privilegio del 31 agosto 1791, il titolo di barone... Continua
di Partisina; un barone Francesco-Antonio fu capitano di giustizia di Calascibetta, nel biennio 1812-13. Con decreto ministeriale del 2 aprile 1899, vennero riconosciuti i titoli di cavaliere, di barone di Rainò e di barone di Equila Verde, Montagna di Nelia, Ficuzza, Grotte di Fanusa, San Todaro e Montagna del Corvo in persona di Antonio Li Destri, di Salvatore, di Antonio. La famiglia Nicosia fiorì nella omonima città, da cui trasse il nome. Essa fu però ascritta alla mastra nobile della città di Catania. Un Garzia, uno congiurati nel vespro siciliano, favorì re Pietro d'Aragona, da cui ottenne l'ufficio di segretario maggiore del viceré di Sicilia; un Luca fu capitano giustiziere di Nicosia nel 1477 e capostipite del ramo di sua stirpe in detta città; un Antonino fu capitano giustiziere nel 1573 e venne investito della baronia di S. Giaime e del Pozzo; un Giovan Battista fu giudice della Gran Corte Criminale del Regno negli anni 1679-80-81; un Giovan Galogero, con privilegio del 17 marzo 1701, ottenne il titolo di barone di San Nicolò o Fegotto ed egli stesso fu proconservatore in Nicosia negli anni 1715 e 1722; un Casimiro fu giudice del Concistoro nel 1710, della Gran Corte Criminale negli anni 1713-14-15 e venne aggregato alla mastra nobile di Catania; un Martino fu giudice della Gran Corte negli anni 1720-21-22, 1736 ed acquistò il titolo di marchese Federici, del quale ottenne investitura in data 3 novembre 1738; un barone Vincenzo, dottore in entrambe le leggi, fu giudice civile di Nicosia nel 1742-43; un Nicolò fu giurato di Nicosia nel 1745-46 e capitano di giustizia di detta città nel 1766-67; un Giuseppe Nicosia e Parisi, barone di S. Giaime, fu proconservatore in detta città nel 1786-1800; un barone Giovanni Calogero fu capitano di giustizia nel 1782-83. Con decreto ministeriale del 4 maggio 1900 il signor Vincenzo Nicosia, di Giuseppe, di Vincenzo, ottenne riconoscimento dei titoli di barone di San Giaime e Pozzo e barone di Ficilino e Monserrato. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.

Compre um documento heráldico sobre família Li Destri Nicosia

Escudo da família: Li Destri Nicosia

Escudo da família Nicosia

1 Brasão da família Nicosia

Di rosso troncato da una fascia d'oro; il primo alla croce di argento; il secondo al giglio d'oro.

Nicosia della Sicilia. Citato in "Blasone In Sicilia ossia Raccolta Araldica" V. Palizzolo Gravina, Palermo 1871-75, p. 282.

Escudo da família Li Destri

2 Brasão da família Li Destri

Di rosso, al braccio armato d'argento, impugnante con la mano di carnagione tre spighe di frumento d'oro.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI" Vol. IV pag. 115.

Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome