Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Moccia, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Conti - Baroni - Marchesi - Duchi
Heraldrys of family: Moccia
Nobility crown Moccia
Antica ed assai nobile casata napoletana, le cui prime memorie, risalgono al XIII secolo, la quale ha goduto nobiltà in Napoli, nei Seggi di Nido e Portanova, ove la Famiglia, nel 1330 possedeva la contrada detta "L'Appennino delli Moccia". Nel corso della loro storia , fin dal XIV secolo, i Moccia, ricchi e potenti, possedettero numerose Baronie, tra cui Colle d'Anchise, Castromezzano, Ceriglialo, Cisterna, Colledanchise e le Contee di Nicastro, di Fontanelle e Sant'Angelo a Cupolo; i marchesati di Casabona (Calabria Citra), Montemalo (Principato Ultra), con il marchese Pietro di Montemalo nel 1683 e Montemari, con il marchese Scipione Moccia... To be continued
nel 1750, anche deputato nel Seggio di Portanova in Napoli. Essi, inoltre, divennero Duchi di Scarfizzi, già Carfizzi (Calabria Citra), con Domenico Moccia, nel 1710, e Duchi di Ferrazzano (Principato Ultra), nel 1699, in persona di Vitaliano Moccia. Numerosi e significativi i monumenti che di cotal famiglia sorgono a Napoli, in San Pietro a Maiella ed in Santa Maria di Portanova, ove fu eretta la Cappella Moccia, nel lontano 1482. Il casato, nel 1383, ebbe anche lo "Ius Patronato" nella Chiesa di Santa Maria Crescentino di Napoli, della Cappella di Santa Maria Annunziata de Fulgentis, nel 1580, e di quella di San Giovanni Battista, nel 1594, entrambe nella parrocchia di Santa Maria in Cosmodin, presso il Seggio di Portanova e nella seconda metà del XIX secolo anche nella Chiesa di Sant'Aniello Carnegrassa. Tra gli innumerevoli pregevoli personaggi, che dal tal famiglia pervennero, spicca la figura di quel Pietro, il quale, nel 1279, era uno dei cavalieri di Carlo, Duca di Calabria, che lo volle suo ciambellano quindici volte e la cui sepoltura é ricordata nella lapide del 1338, nella già indicata Chiesa di San Pietro a Maiella di Napoli. La famiglia, tra l'altro, contrasse parentela con Mariano Abignente, uno dei cavalieri della disfida di Barletta, attraverso il fratello Giovanni Cola, che sposò Laura Moccia, del seggio di Portanova; oltrechè con illustri Casate, tra cui i Pignatelli, i Teodoro ed i Miroballo. Da Napoli i Moccia si diramarono in particolare nel centro sud d'Italia. In ogni modo, la casata riconosce come proprio capostipite Troilo, il cui figlio Leonardo, nobile napoletano, ottenne da Re Ferdinando d'Aragona, per la su fedeltà, il Feudo di Sant'Angelo a Cupolo, con il titolo nobiliare di Conte, già possesso dei Moccia, nella persona di Nardo, nel 1408. Nel 1467 Leonardo possedeva anche la baronia feudale di Sancta Maria ad Thorum, comprendente le Pastene, Sant'Angelo a Cupolo e ville annesse, ovvero: Sciarri, Panella, Perrillo, Maccoli, Motta, Pagliara e Giardino. Il figlio di Leonardo, Mariano, successe al padre nel feudo e fu riconosciuto Conte di Sant'Angelo a Cupo, il 20 gennaio 1508, da Ferdinando il Cattolico. Mariano vendette, però, il feudo a Bernardino Moccia, nel frattempo reintegrato nel Seggio di Portanova in Napoli, nel 1556. La famiglia levò per arme. Di rosso al leone d'oro alternato d'azzurro. Alias: Di rosso, al leone d'oro fasciato d'azzurro. Alias: Di rosso al leone d'oro caricato di 3 bande d'azzurro.
Buy a heraldic document on family Moccia

Coat of Arms of family: Moccia

Coat of Arms of family Moccia

1 Blazon of family Moccia

Di rosso, al leone d'oro fasciato d'azzurro.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 147, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Coat of Arms of family Moccia

2 Blazon of family Moccia

Di rosso al leone d'oro caricato da tre bande azzurre.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome