Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Montaperti, país de origem: Italia

Nobreza: Duchi - Nobili - Principi
Heráldica da família: Montaperti
Coroa de nobreza Montaperti
Antica e nobile famiglia, che si vuole d'origine normanna e che vanta come capostipite un Giovan Matteo, padre di Giorlando, il quale, con privilegio del 7 ottobre 1095, ottenne la concessione del castello di Guastanella, che fu poi chiamato Raffadali, perché possedimento (raffa) di Alì. Tale documento venne transuntato a 7 marzo 1431 agli atti di Giovan Pietro Grasso di Palermo e di esso è pure fatto cenno nelle prove di nobiltà fatte nel 1698, da Giovanni La Farina Mangione Del Tignoso e Montaperto per l'ammissione all'Ordine di Malta. Il Villabianca (Sicilia Nobile, vol. I, parte II, pag. 128), a... Continua

proposito di tale privilegio e di un altro del 1161, scrive: "in cui si osservano due privilegi, uno dei quali esprime le imprese di guerra portate da Giovan Matteo Montaperto nella liberazione di questo Regno dalla barbarie dei Saraceni insieme colla conquista fatta da Giorlando Montaperto, suo figlio di quel Castello detto di Guastanella, togliendolo dal dominio di un Moro detto Alì; fu ciò cagione che il Gran Conte Ruggeri concesse a questo Giorlando così benemerito suo commilitone il suaccennato Castello, e le Raffa del vinto Saraceno, poichè così apellavansi le possessioni, che Alì teneva introno a quel terreno: quindi si crede, che la voce Raffa, e il nome Alì, uniti insieme abbiano data a questa Terra la denominazione di Raffadali, come meglio si fa chiaro dal privilegio dato in Girgenti a di 7 ott. 1095". Denota, poi, l'altro privilegio: Giorlando, anzidetto, procreò Bartolomeo, che sposò la nobile Avila Rosso, diedero entrambi alla luce Giacobino, che essendo stato della Camera Reale del Re Guglielmo il Malo, ottenne da questo Monarca la conferma della concessione del mentovato castello di Guastanella e di Raffadali, e ciò per privilegio dato in Palermo nel giugno del 1161. Dalla storia finalmente del suaccennato, rilevasi, che il medesimo Giacobino prese in sposa Alteria Sclafani e da essa ebbe Nicolò, che unito in matrimonio con Alda Saccano, ne sorse Pietro, dato in isposo ad Eulalia Palici, dai quali nacque Gio. Gaspare; questi poscia celebrando le sue nozze con Petronilla Opezzinga, furono ambidue i chiari progenitori di quel Lamberto così grande tra Signori Montaperti; essendo che questi comparve Signore dei feudi del Burgio, di Sicanni. Un Raimondo fu, inoltre, giurato di Girgenti nel 1745-46 e capitano di giustizia della stessa città nel 1761; un Antonino, dei principi di Raffadali, fu duca di Sant'Elisabetta, ministro in Polonia nel 1757, plenipotenziario a Vienna nel 1767, ambasciatore in Spagna nel 1770, cavaliere degli ordini di San Gennaro e dell'Aquila bianca; un Salvatore, principe di Raffadali, fu gentiluomo di camera di re Ferdinando IV, maggiordomo della regina di Spagna, plenipotenziario presso la corte di Danimarca, cavaliere degli ordini di S. Gennaro, di Malta e del Toson d'oro, Grande di Spagna; un Giuseppe fu capitano di giustizia di Girgenti nel 1799-800; un altro Salvatore (nipote del precedente) a 20 giugno 1806 ottenne investitura del principato e terra di Raffadali, a 6 settembre 1809 del marchesato e terra di Montaperto, della terra di Sant'Elisabetta e della baronia di Calamonaci, a 24 dicembre 1783 aveva ottenuto investitura del titolo di duca di Sant'Elisabetta, fu marito 1° di Antonia Calascibetta, per la quale passò in casa Montaperto il titolo di duca di San Nicolò, e 2° di Carolina Reggio. Fu padre di Bernardo, che, qual principe di Raffadali, sedette come Pari al Parlamento del 1848 e fu padre di Antonia riconosciuta, con lettere patenti dell'11 luglio 1899, nel titolo di duca di S. Nicolò e, con lettere patenti del 24 novembre 1901, nei titoli di principe di Raffadali, duca di Sant'Elisabetta, marchese di Montaperto, barone


Compre um documento heráldico sobre família Montaperti

Escudo da família: Montaperti

Brasão da família

D'azzurro, a quatto bande alternate da nove rose, poste 1, 2, 3, 2 e 1; il tutto d'argento.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome