Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Monticelli, country of origin: Italia

Nobility: Nobili - Conti - Signori - Marchesi
Last Name variations: Monteslini
Heraldrys of family: Monticelli
Last Name variations: Monteslini
Nobility crown Monticelli
Antica famiglia oriunda di Novara, con memorie dal secolo XIII, la quale si trasferì a Vercelli, ove prese e pose dimora. Molti di questa famiglia furono notai, e iscritti nel collegio dei nobili notai di Vercelli. Giovanni Antonio (n. Vercelli, 6 sett. 1542, dec. 1580) di Melchione, per il suo matrimonio con Margherita Roberti, popolano, precluse al figlio suo Giuseppe Melchione (n. Vercelli, 22 giugno 1572) l'ingresso nel collegio dei notai, e vi fu ammesso solamente il 12 nov. 1608, in esecuzione di sentenza senatoria del 1° ottobre 1608. Il 31 gennaio 1607, egli aveva anche ottenuto il riconoscimento della... To be continued
nobiltà e dell'arma. Giuseppe Melchione procreò Giovanni Antonio (dec. 1656), che fu notaio collegiato e acquistò, dal capitano Andrea, il feudo di Casalrosso, il 22 dic. 1654, del quale fu investito il 20 dic. 1655. Fu suo fratello Carlo Francesco, che fu medico collegiato a Vercelli. Il figlio primogenito di costui, Giuseppe, fu investito di Casalrosso il 4 febb. 1658 e il 25 marzo 13678, e in seguito alla sua morte ne fu investito il fratello Giovanni Antonio (dec. Vercelli, 13 marzo 1730) il 25 maggio 1685. Questo feudo venne nel 1721 riunito al R. Demanio. Figlio di Giovanni Antonio fu Carlo Francesco, da cui nacque Giovanni Antonio (n. Vercelli, 2 febb. 1755; dec. 17 luglio 1703), il quale procreò Luigi (dec. Torino, 27 febb. 1878), che tenente nelle brigata Aosta, fu condannato a morte il 6 sett. 1821, per la ribellione del 1821. Esulò ma, commutatagli la pena nell'esilio e revocata nel 1839 la confisca, rientrò nel Piemonte, dove nel 1848 ebbe il grado di maggiore. Fu suo figlio Emilio (n. Torino, 4 giugno 1844), avvocato , padre di Albino che fu riconosciuto nel titolo di nobile con D. P. del 24 marzo 1927. Motto della famiglia: Virtutis praemium. Altro ramo. Questa celebre famiglia, detta pure de' Monti, discende dall'antica dei Monticelli conti di Tuscolo ed antichi baroni romani, e, precisamente da un Gottifredo, fratello del cardinale Ottaviano, che fu dall'Imperatore Federico I creato antipapa, sotto il nome di Vittore IV, nel 1159, il quale era stato l'anno antecedente investito con gli altri suoi fratelli della città e territorio di Terni. Due di questi, signori di Monticelli, Ottone e Gottifredo, furono consoli romani nel 1157. Altro ramo. Nobile famiglia di Bobbio, passata, in tempi assai remoti, a risiedere in Milano, alla quale appartennero: Federico, uno degli esecutori camerali di Milano e Pietro, il quale acquistò (1794) il feudo di Mezzana Rabattona. Altro ramo. Nobile famiglia di Brindisi, riconosciuta nobile con sentenza del sacro Regio Consiglio del 1597, la quale ottenne i feudi di Cerreto nel 1797 e, pertanto, fu detta Monticelli di Cerreto. Francesco Saverio(1863) fu professore presso l'Università di Napoli; Mario (1874) fu colonnello del genio navale. Iscritta nel Libro d'Oro della Nobiltà Italiana, tal famiglia risulta anche iscritta nell'Elenco Ufficiale Nobiliare Italiano, anno 1922. Altro ramo. Antica famiglia, nobile Cremasca, già nota nel secolo XIV, con un Giovannino. Con sovrana risoluzione 14 settembre 1818, Carlo, figlio di Giovanni Antonio, ottenne la conferma dell'antica nobiltà per essere stata la famiglia già iscritta al Maggior Consiglio di Crema. Il figlio di lui, Vincenzo, prese in moglie Maria Obizzi, ultima di questa casata marchionale Cremasca. Con reale decreto, di motu proprio 10 febbraio 1887, susseguito da regie lettere patenti del 24 dello stesso mese, al figlio di costoro, Carlo, venne rinnovato il titolo di marchese, con trasmissione primogeniale mascolina e con l'autorizzazione ad aggiungere al proprio il cognome degli estinti Obizzi. Altro ramo. Nobile famiglia livornese, la cui blasonatura è riportata nell'autorevole Raccolta Ceramelli-Papiani. Non molte famiglie, anche fra le
Buy a heraldic document on family Monticelli

Coat of Arms of family: Monticelli
Last Name variations: Monteslini

Coat of Arms of family Monticelli (Torino)

1 Blazon of family Monticelli (Torino)

D'argento al palmizio nodrito su un monte di tre cime movente dalla punta, il tutto di verde, col capo d'oro caricato di un'aquila di nero.

Citato in "Enciclopedia Storico-Nobiliare Italiana di V. SPRETI", vol.4, pag. 688-689.

Coat of Arms of family Monticelli (Bologna)

2 Blazon of family Monticelli (Bologna)

Spaccato; nel 1° d'azzurro pieno, nel 2° d'argento, al monte di tre cime di verde, sormontato da un uccello di nero, accostato da due rose di rosso, gambute e fogliate di verde, colla fascia di nero attraversante sulla partizione.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag. 168, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Coat of Arms of family Monticelli o Monteslini (Crema)

3 Blazon of family Monticelli o Monteslini (Crema)

D'argento, a tre montagne di verde, sormontate da tre stelle d'oro.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag.168-169, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Coat of Arms of family Monticelli (Velletri)

4 Blazon of family Monticelli (Velletri)

Spaccato, d'azzurro alla cometa d'oro, e d'argento al monte di tre cime di verde, movente dalla punta.

Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol. secondo, pag.169, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1890.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome