Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Muschi, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Muschi
Corona de la nobleza Muschi
Il nome di questa famiglia, assai influente, appare per la prima volta nel 1122 allorquando, trascorsi pochi decenni di autonomia comunale, Tortona volle sottrarsi definitivamente all'autorità imperiale seguendo l'esempio di altre città prima fra tutte Milano alla quale non tardò allearsi sapendola anch'essa nemica dei pavesi. Le casate più illustri e potenti del Tortonese, tra cui quella dei Muschi, costituirono il "Comune Signorile di Tortona" consolidando l'ordinamento delle magistrature e relativi poteri giurisdizionali; da ciò l'attributo onorifico di "De Civitate Terdona" ai membri di dette casate. Nel 1126 nasce Pietro Muschi che Alessandro III nel 1180 nomina abate del monastero... Continuará
di Rivalta; l'11 febbraio 1184 interviene all'investitura con la quale i canonici della cattedrale tortonese concedono in enfiteusi ai monaci di detto monastero alcune terre in Castellar Ponzano, si spegneva il 5 novembre 1188. Un'antica pergamena fortunosamente pervenutaci tuttora illesa dà notizie che i Muschi fossero tra le famiglie nobili viventi in Tortona nell'anno 1140. Privi di notizie sulla loro partecipazione o meno alla difesa della patria assediata dal Barbarossa, rileviamo dalle cronache dell'esodo imposto dalla resa a tutti gli abitanti della città (17 aprile 1155) che i Muschi si ritirarono a Carezzano località situata tra i torrenti Scrivia ed Ossona; ritornarono dopo le due distruzioni del 1155 e 1163, come risulta da un documento del 13 dicembre 1165 col quale il priore di S. Marziano infeuda la corte di Salto al marchese Opizzone Malaspina ed un Muschi, non meglio identificato, vi appare come teste; forse lo stesso lo è pure in atto del 7 novembre 1172, con cui vari signori cedono al vescovo ed ai consoli di Tortona il luogo di Monleale che riprendono in feudi dagli stessi. Non trascorrono tre lustri dal loro rientro in patria che un membro della famiglia viene investito della suprema magistratura consolare ed appare in atto del marzo 1176, ove l'imperatore Federico I conferma alla città di Tortona gli antichi privilegi e possessi; console per la seconda volta, il 28 luglio 1179 conclude con i colleghi l'acquisto del castello di Montilario, che Opinello di Arquata vende al comune di Tortona.
Comprar un documento heráldico de Muschi

Escudo de la familia: Muschi

Blasòn de la familia

D'azzurro al leone d'oro.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome