Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Norese, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Norese
Corona nobiliare Norese Furono consorti dei Monaldi, e si trovano nelle magistrature fino dal 1197, essendo in quell'anno Rinuccino, di Forese, tra i consiglieri del Comune. Dei principali della guelfa fazione, Mainetto, Rinieri e Rinuccio si distinsero nel 1260 sui campi di Montaperti. Istituito il governo popolare, ne fecero parte, e dal 1296 al 1455 ottennero per diciotto volte il priorato, e per cinque il gonfalonierato di giustizia. M. Ranieri nel 1305 ambasciatore a Napoli per invitare il Duca di Calabria a venire a prendere il comando delle milizie fiorentine; Stefanino, di Duccio, pretore a Perugia nel 1349 e nel 1352 ambasciatore a... Continua

Pisa, e nel seguente anno oratore ai Senesi. Ranieri, di Giuliano, governò Arezzo in qualità di commissario nel 1449. Della famiglia non si hanno più notizie. Altro ramo. Del quartiere di S. Croce, dettero alla patria sei priori dal 1389 al 1499.Che i membri della famiglia Norese siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.


Compra un documento araldico su Norese

Stemma della famiglia: Norese

Blasone della famiglia

D'azzurro, al monte di tre cime d'oro, accompagnato in punta da una stella a sei (o otto) punte dello stesso, e attraversato dalla sbarra diminuita d'argento.
Sandrelli di Arezzo. Si trova il cognome anche nella forma Sandrella. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc. 6422.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook