Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Nuti, country of origin: Italia

Nobility: Conti - Nobili
Heraldrys of family: Nuti
Nobility crown Nuti
Hanno origine da Siena, da una di quelle stirpi popolari che arrivarono al governo della città durante i rivolgimenti seguiti alla caduta del reggimento dei Nove nella seconda metà del secolo XIV. Il primo risieduto fu Niccolò, nell'anno 1389, ma la prima illustrazione della famiglia è data dalla beata Sobilia, moglie di Buonfigliuolo, morta nel 1322. Erano ascritti al Monte del Popolo. Passano sessant'anni prima che un altro membro della famiglia partecipi al governo di Siena, cioè Bartolomeo, che fu provveditore di Biccherna nel 1458. Agnolo fu uno dei capi della fazione contraria a quella detta dei Biribatti, avendo l'appoggio... To be continued
degli Ordini dei Dodici e dei Riformatori (1845). Nel 1847 fu mandato a confine come reo di cospirazione contro il Governo di Siena, ma nel 1495 fu mandato come ambasciatore della Repubblica al re di Francia, per rallegrarsi della conquista di Napoli. Quando Pandolfo Petrucci lottava per affermare in Siena la sua signoria, Agnolo gli prestò un valido appoggio. Girolamo, di Gabriello, fu provveditore di Biccherna nel 1499. Giovanni, d'Agnolo, era nel 1516 ambasciatore di Siena presso l'imperatore; nel 1522 fu inviato presso papa Clemente VII ed era stato fra coloro che avevano sostenuto Borghese Petrucci nel tentativo di continuare la tirannia paterna su Siena. Guido, di Bartolomeo, fu nel 1517 rettore dell'Opera del Duomo. Il capitano Giovan Battista entrò in trattative segrete con Clemente VII per consegnargli Siena, ma poi rivelò tutto al Senato, in modo che furono arrestati e giustiziati gli agenti papali (1525). Nel 1526 assoldò 800 uomini per la difesa della città, assediata dal pontefice e dai fiorentini e riuscì, con una sortita fortunata, ad allontanarne gli eserciti. Nel 1529 fu ambasciatore presso l'imperatore Carlo V e nel 1530 venne incaricato della riforma del Governo senese. Il cavaliere Giovanni fu nel 1535 spedito a Napoli per rallegrarsi con l'imperatore dell'impresa di Tunisi; nel 1538 andò a rendere omaggio al papa Paolo III, e nel 1539 andò nuovamente a ossequiare l'imperatore, che trovavasi in Lucca, e che lo fece cavaliere e conte palatino. Giovanni, di Scipione, fu nel 1546 segretario dei Dieci e nel 1550 andò a presentare al papa Giulio III l'omaggio di Siena. Che i membri della famiglia Nuti siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti come il Dizionario Storico-Blasonico del commendatore G.B. di Crollalanza che ne ha raccolte le tracce lasciate dalla famiglia in quelle città ove ebbe dimora ricoprendo cariche legislative, militari o altro, contribuendo non poco alla riuscita di quei documenti utili alla scoperta di questa famiglia.
Buy a heraldic document on family Nuti

Coat of Arms of family: Nuti

Coat of Arms of family Nuti

1 Blazon of family Nuti

Di rosso al monte di tre cime d'argento uscente dalla punta sormontato da un drago d'oro.

Nuti di Assisi. Citato in "Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane estinte e fiorenti" vol.II, pag. 220, compilato dal Comm. G.B. di Crollalanza, edito presso la direzione del giornale araldico, Pisa 1888.

Coat of Arms of family Nuti

2 Blazon of family Nuti

D'oro, allo scorpione montante di nero, e al capo d'Angiò.

Nuti di FIrenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3446.

Coat of Arms of family Nuti

3 Blazon of family Nuti

Di rosso, a tre granchi montanti d'azzurro, 2.1, e al capo d'argento caricato di un lambello a quattro pendenti del campo.

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3447.

Coat of Arms of family Nuti

4 Blazon of family Nuti

D'azzurro, alla pianta di frumento di tre steli d'oro, spigati ciascuno di un pezzo dello stesso.

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3448.

Coat of Arms of family Nuti

5 Blazon of family Nuti

D'azzurro, a tre spighe impugnate d'oro.

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3448.

Coat of Arms of family Nuti

6 Blazon of family Nuti

Di..., allo scaglione di..., caricato di cinque palle di..., e accompagnato da tre stelle a sei punte di..., 2.1.

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3449.

Coat of Arms of family Nuti

7 Blazon of family Nuti

Di rosso, alla banda d'argento (o d'oro).

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3450.

Coat of Arms of family Nuti

8 Blazon of family Nuti

Di rosso, a due spade decussate d'argento.

Nuti di Firenze. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.6745.

Coat of Arms of family Nuti

9 Blazon of family Nuti

D'azzurro, al lupo rapace al naturale, tenente nelle fauci un agnello dello stesso e accollato da una biscia d'argento, coronata d'oro; il lupo sostenuto da un monte di tre cime di verde uscente dalla punta, e accompagnato in capo da una stella a sei punte d'oro.

Nuti di Pietrasanta e Pisa. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.3448.

Coat of Arms of family Nuti

10 Blazon of family Nuti

D'azzurro, all'angelo alato nudo di carnagione, corrente e tenente nella destra un ramo di palma d'oro, e sostenuto da una rotella d'argento, bordata d'oro e caricata della croce di rosso.

Nuti di Pistoia. Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze, fasc.7477.

Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2015 - 2016 Heraldrys Institute of Rome