Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Palleri, provenienza: Italia

Titolo: Conti
Araldica della famiglia: Palleri
Corona nobiliare Palleri Famiglia originaria di Carrù, illustrata da Giovanni Tommaso, prima conte di Sala (14 febbraio 1783), dal costui figlio Giovanni Battista, che fece le campagne contro i francesi e combatté a Cosseria meritandosi la medaglia d'oro e la croce di Savoia, dai fratelli Giuseppe Antonio e Francesco, che combatterono da valorosi nelle guerre napoleoniche e raggiunsero nell'esercito sardo il grado di maggior generale e dal conte Giorgio (nato Torino, 18 febbraio 1834) che comandò i distretti di Belluno e di Pinerolo dopo essersi meritata la medaglia d'argento al valore nelle campagne 1859-60 e 1866. Risulta, dunque, iscritto nell'Elenco Nobiliare italiano, in... Continuapersona di: Alessandro, di Giorgio, di Alessandro, di Giovanni Tommaso. Fratelli: Costanza, Emilio. Zii: Tommaso, Federico. Figli di Tommaso: Giorgio, Guido, Federico, Luigi. Figli di Federico: Maria Adelaide, Pier Dionigi. La presenza del motto nella bibliografia documentata della famiglia ci conferma l'avita nobiltà raggiunta della casata. Infatti l'origine del motto risale a circa il XIV secolo e deve essere ricercata in quei detti arguti che venivano scritti sui vessilli o bandiere dei cavalieri, esposti alle finestre delle locande in cui questi alloggiavano, in occasione dei tornei, e durante i tornei stessi. Motto della famiglia: Et non parta sequor.
Compra un documento araldico su Palleri

Stemma della famiglia: Palleri

Blasone della famiglia

Di rosso, al leone d'oro; colla banda d'azzurro, in divisa, attraversante (Patenti del 1607). Cimiero: tre calandre nascenti. Motto: Et non parta sequor.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome