Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Pepolino, país de origen: Italia

Nobleza: Baroni - Conti - Nobili
Heráldica de la familia: Pepolino
Corona de la nobleza Pepolino
Fra le famiglie patrizie italiane è una delle più cospicue, per antichità, per nobiltà, per la preponderanza avuta nel maneggio della cosa pubblica, nonchè per il dominio della città e dello Stato di Bologna, ch'essa fin dal 1202 cominciarono la loro inimicizia coi Tettalasini, da cui derivarono memorande zuffe nel 1242 e 1274. Seguaci della parte Garemia, dopo che la Lambertazza fu doma, cominciarono a farsi largo. Essi ebbero la signoria dei castelli di S.Giov. in Persiceto, Crevalcore, S. Agata nel Bolognese, Nonantola ed altri feudi e signorie nel Modenese, nel Reggiano, in quel di Parma, in Romagna, nel Ferrarese,... Continuará
nel Veneto, in territorio di Orvieto, nel Napoletano ed in Sicilia, dove, nel sec. XIV, si trapiantò e si propagò un ramo per opera di Giovanni Pepoli, figlio di Romeo e fratelo di quel ben noto Taddeo che pose Bologna sotto la sua signoria. Ma fra tutti e sopra altri feudi, la contea Castiglione Sparvo e Baragazza, presso il Monte Gatta sull'Appennino Bolognese, fra le vali del Setta, del Brasimone e della Limentra al confine toscano, ebbe di gran lunga assai maggiore importanza, non fosse altro, per il secolare dominio che ne tennero e Pepoli, durato dal 1340 sino al 1796, e per le prerogative, veramente sovrane, che vi esercitarono, a norma della investitura imperiale loro concessa da Carlo IV il 12 luglio 1369 e delle successive sue rinnovazioni: cosicchè il pittoresco alpestre paese, dal cognome degli antichi suoi signori, è chiamato anche al presente Castiglione de' Pepoli. Conseguirono gradi e cariche elevatissime nelle magistrature civiche, nelle milizie e nelle gerarchie ecclesiastiche; furono chiamati quasi dal suo inizio all'antichissimo Magitrato dei Riformatori dello stato di libertà, dal quale nacque più tardi il Senato, istituito da papa Giulio II il 18 nov. 1506 in sostituzione degli stessi riformatori; ed essi poi initerrottamente un seggio nel Seanto Bolognese, a datare dalla sua ricostituzione per opera di Leone X nel 1513 e sino alla sopressione di esso avvenuta nell'anno 1796, in cui Bologna, conquistata alla Francia dal generalissimo Bonaparte, fu incorporata nella Repubblica cispadana e ne divenne capitale. Furono essi insigniti della nobiltà veneta, romana, ferrarese e del patriziato sanmarinese; ebbero infine, fra i noo 25 condottieri nel XVI sec.

Comprar un documento heráldico de Pepolino

Escudo de la familia: Pepolino

Blasòn de la familia

Scaccato di argento e di nero.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook