Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Peuto, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili - Cavalieri - Signori - Marchesi - Baroni
Heráldica de la familia: Peuto
Corona de la nobleza Peuto Famiglia originaria della Loira, assai antica e nobile, detta Peuto o Peutot, propagatasi, nel corso dei secoli, in diverse regioni d'Italia. Tal illustre casato, sin da epoche remotissime, sempre si distinse per gli elevati personaggi, a cui diede i natali. Tra questi, ricordiamo: Riall, cavaliere, il quale fu presente al ritorno di Eudon de Pontchâteau all'abbazia di Bianche-Couronne, nel 1210; Alain, il quale sposò, nel 1360, Alix de la Lande, dama d'onore di Maria di Bretagna, duchessa d'Angiò e regina di Sicilia. Da tal matrimonio, pervennero: Jean, stipite del ramo dei signori di Orvault; Alain, signore di Boisorcant, i cui... Continuará

discendenti si stabilirono in Bourgogne, nel 1504, ove furono marchesi di Louesme e baroni di Tannerre. Inoltre, la famiglia ebbe un "panetier" della regina, nel 1519; quattro cavalieri dell'Ordine, dal 1570 al 1611; un capitano di 50 uomini d'armi, nel 1598, governatore di Guérande e di Croisic, gentiluomo di camera, nel 1605; un "page" del re, nel 1718. La famiglia alzò per arme. D'azzurro ai 3 leoncini d'argento posti 2 e 1. Anche in Italia e, prevalentemente, in Piemonte, d'altronde, i nomi dei membri della famiglia Peuto, si trovano, di sovente, menzionati in atti notarili e documenti, sin dal XVII secolo, dai quali appare la loro elevata condizione. Tra i molti, ricordiamo: cav. Lorenzo, Regio Notaio, vivente in torino, nel 1667; dott. Lamberto, insigne medico, operativo presso varie corti, italiane ed europee, fiorente nel 1723; cav. Giulio Maria, chiaro giureconsulto e saggista, consigliere in Torino, vivente nel 1731; P. Rodolfo, dell'Ordine dei Predicatori, uditore e preposito del proprio ordine, vivente in torino, nel 1763; cav. Carlo, consigliere in Asti, nel 1787; D. Gio. Battista, canonico, teologo e commissario apostolico, vivente in Asti, nel 1789; Ernesto, consigliere della Università degli Studi del Piemonte, vivente nel 1792. I cognomi così antichi, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Comprar un documento heráldico de Peuto

Escudo de la familia: Peuto

Blasòn de la familia

D'azzurro ai 3 leoncini d'argento posti 2 e 1.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome