Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origem do sobrenome Pierinelli, país de origem: Italia

Nobreza: Nobili - Cavalieri - Patrizi
Heráldica da família: Pierinelli
Coroa de nobreza Pierinelli
Antica ed illustre famiglia, originaria di Grosseto, trasferitasi in Siena nel XV secolo, ove ebbe altare e sepolcreto nella chiesa dei Servi e all'Osservanza. Il primo risieduto è Bartolomeo, di Piero, di Cione, nel 1457; nel 1482 si trova aver goduto dello stesso onore un altro Bartolomeo, di Leonardo. La famiglia ha un beato in persona di Giovanni, di Pietro, morto nel 1337. Celio, di Girolamo, fu cavaliere di S. Stefano nel 1635, divenendo poi il Balì di Lucca. Alessandro fu cavaliere dello stesso Ordine nel 1667, divenendone poi gran conservatore. Pure cavaliere di S.Stefano fu Giovanni, di Antonio, che... Continua

fu anche rettore dello ospedale della Scala di Siena. Deifebo, di Alessandro, nel 1680, fu cavaliere di Malta. Alfonso, di Girolamo, cavaliere di S. Stefano, fu nominato nel 1845 gran ciambellano del granduca di Toscana. La famiglia fu iscritta nel Libro d'Oro dei Patrizi di Siena, con decreto del 10 giugno 1753. Arme. D'azzurro, alla fascia d'argento caricata di tre rose di rosso, sormontata da un grifone d'oro nascente dalla pezza stessa e impugnante una spada alta d'argento (o d'oro), e accompagnata in punta da una stella a otto (o sei) punte d'oro. Altro ramo. La Magistratura civica di Prato, con partito 23 aprile 1839, propose l'ascrizione al ceto nobile di quella città del dottore Luigi Domenico, cittadino pratese e uditore del Tribunale di Prima Istanza di Firenze. Tale proposta fu accolta con sovrano rescritto del 2 settembre dello stesso anno. Ed essendo la famiglia ammessa alla cittadina fiorentina, fu, per l'articolo XI delle Istruzioni annesse alla legge 31 luglio 1750 sul regolamento della nobiltà, iscritta altresì nel Libro d'oro dei nobili di Firenze. Arme. Partito d'oro e d'azzurro, a due stelle a otto punte dell'uno nell'altro. Alias. Partito: nel 1° troncato, a/ d'azzurro, al giglio d'oro accostato da due stelle a sei (o otto) punte dello stesso, b/ d'argento, al castello turrito di due pezzi di rosso, aperto e finestrato del campo; nel 2° troncato d'argento e d'azzurro, a due stelle a sei (o otto) punte dell'uno nell'altro. Altro ramo. Famiglia originari di Urbania, dove Lorenzo, di Andrea, coprì cariche pubbliche importantissima, tra le quali quella di primo priore nel 1610. Lorenzo, di Piero che troviamo ai primi del settecento di Livorno, ottenne nel 1750 l'ammissione alla civiltà di Pisa, nella quale città fu dei priori nel 1754; e nell'anno seguente fu ascritto per giustizia alla nobiltà pisana, con decreto del 21 luglio. Altro ramo. Nobile famiglia pisana, alla cui nobiltà fu ascritta 1755, la quale levò per arme. D'azzurro, a tre fasce d'oro, e a tre gigli dello stesso posti fra la seconda e la terza fascia. Alias. D'argento, alla sbarra d'azzurro attraversata dalla banda d'oro; con il capo d'Angiò. Altro ramo. Nobile famiglia di Pistoia, la quale levò per arme. Troncato: nel 1° d'argento, al rincontro di bue di nero; nel 2° d'oro, a tre cappelli all'antica (o prelatizi) di nero, 2.1; con la fascia di rosso passata sulla troncatura. Altro ramo. Nobile famiglia fiorentina, con residenza in Santa Maria Novella, la quale levò per arme. Di..., a due semivoli levati e addossati di..., accompagnati da quattro rose di..., tre ordinate in capo e una in mezzo ai semivoli. I cognomi di cotal risonanza, senza dubbio alcuno, rendono decoro non solo alle famiglie ma anche alle città che li hanno accolti; pare siano, infatti, molto riguardevoli i soggetti viventi di questa famiglia che, con tanto decoro, sostentano questo nobile cognome, che ha avuto vari soggetti illustri.


Compre um documento heráldico sobre família Pierinelli

Escudo da família: Pierinelli

Brasão da família

D'azzurro, alla fascia d'argento caricata di tre rose di rosso, sormontata da un grifone d'oro nascente dalla pezza stessa e impugnante una spada d'argento (o d'oro) posta in palo, e accompagnata in punta da una stella a otto (o sei) punte d'oro.
Compre Escudo da família

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome