Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Pilli, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Variaciones apellido: Pillitteri
Heráldica de la familia: Pilli
Variaciones apellido: Pillitteri
Corona de la nobleza Pilli Nobilissimo casato toscano, il quale possedeva, nella collina di Monte Morello, oltre a molti castelli, anche il cassero di Rossignano. In Firenze, ebbe residenza in Santa Croce, al gonfalone Carro. In ogni modo, tal illustre famiglia, la quale godette nobiltà anche in Prato, nel corso dei secoli, sempre riuscì a distinguersi, grazie agli elevati personaggi a cui diede i natali. Alcuni furono di fazione ghibellina, mentre altri seguirono la parte guelfa. Accorso, nel 1172, fu console di Firenze; messer Gaetano, di Salvi, dopo essere stato podestà di Orvieto nel 1229, si trovò nel 1260 a Manteaperti insieme ai figli Oderigo... Continuará
e Gino con Tano, figlio di Ruggerino, suo fratello; messer Ranieri fu podestà di Orvieto nel 1290; Gaetano fu podestà di Camerino, nel 1298; Maffio fu podestà di Poggibonsi, nel 1354, e gonfaloniere di giustizia, nel 1363; Cante fu gonfaloniere di giustizia, nel 1369. Ben sette, tra il 1288 ed il 1524, furono, inoltre, i priori che tal casato dette alla patria. La famiglia levò per arme. Di rosso, al palo di vaio bordato d'oro. Idem, con il capo d'Angiò caricato dello scudetto del Popolo fiorentino. Altro ramo. Nobile famiglia pistoiese, la quale si illustrò con: Michelangelo, dottore in "utroque jure", vivente in Pistoia, nel 1650; P. Antonio, canonico e commissario apostolico, vivente in Pistoia, nel 1672; Giacomo, notaio e saggista, vivente in Pistoia, nel 1692; Celestino Maria, dottore in Scienze Naturali, membro di numerose accademie, vivente in Pistoia, nel 1703; Messer Francesco, assai erudita letterato, dell'Ordine dei Chierici Regolari, vivente in Pistoia, nel 1721. La famiglia levò per arme. D'azzurro a sei stelle d'oro di otto punte poste: una, due, due, uno. Alias. Di rosso, al palo di vaio bordato d'oro. Alias. Di rosso, al palo di vaio bordato d'oro con il capo d'Angiò caricato dello scudetto del Popolo fiorentino. Alias. Di rosso alla fascia di vaio cotissata d'oro. Che i membri della famiglia Pilli siano noncuranti delle cose volgari, ripromettendosi dalle sole loro energie la dovuta ricompensa, lo provano i documenti fino ad oggi conosciuti, come la "Raccolta Ceramelli Papiani", costituita nel corso di molti anni da Enrico Ceramelli Papiani (1896-1976), la quale è un fondo conservato nell'Archivio di Stato di Firenze e composto da quasi 8000 fascicoli, intestati a famiglie toscane di antica origine, che forniscono notizie genealogiche e araldiche tratte da fonti archivistiche conservate nell'Archivio fiorentino o in altri istituti archivistici o in biblioteche della regione.

Comprar un documento heráldico de Pilli

Escudo de la familia: Pilli
Variaciones apellido: Pillitteri

Escudo de la familia Pilli (Toscana)

1 Blasòn de la familia Pilli (Toscana)

D'azzurro a sei stelle d'oro di otto punte poste: una, due, due, uno.

Citato in "Raccolta Ceramelli Papiani" custodita presso l'archivio di stato di Firenze.

Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook