Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Pontarini, país de origen: Italia

Nobleza: Marchesi - Nobili - Patrizi
Heráldica de la familia: Pontarini
Corona de la nobleza Pontarini
Nobile famiglia veneziana, passata in Sicilia nel secolo XIV. Un Luigi nel 1395 ottenne conferma dei feudi San Giacomo di Belmineo e Solarino e fu senatore di Siracusa negli anni 1413-14, 1419-20. Non sappiamo se siano stati discendenti di detto Luigi un Ignazio che fu capitano di giustizia in Naro nel 1694-95; un Giuseppe proconservatore in Girgenti nel 1719; un Giuseppe, ufficiale maggiore della R. Tesoreria politica in Palermo, che nel 1812 ottenne, per il figlio suo Gaetano, la nomina a segretario referendario del regno di Sicilia. Un altro Giuseppe, discendente dal Giuseppe, proconservatore in Girgenti, ottenne a 3 sett.... Continuará
1790 esecutoria del privilegio di concessione del titolo di marchese, titolo che portò un Luigi, tesoriere di Girgenti nel 1801-2 e che venne riconosciuto con D.M. del 14 aprile 1900 in persona di Luigi Filippo (di Maurizio, di Luigi) che fu deputato al Parlamento e senatore del Regno e con R.D. del 15 maggio 1902 susseguito da RR. LL. PP. del 29 settembre dello stesso anno, ottenne riconoscimento del titolo di duca di Castrofilippo. Per la morte del detto Luigi Filippo, la sorella di lui Giuseppa vedova Belli, ottenne con RR. LL. PP. del 30 dicembre 1909 riconoscimento del titolo personale di nobile dei duchi di Castrofilippo e del titolo trasmissibile di marchese. Nell'elenco ufficiale nobiliare sono iscritti il signor Girolamo C. (di Rosario, fratello di Maurizio) e figlio Rosario, dai quali si sostiene l'esistenza di un fedecommesso agnatizio, che renderebbe nullo il riconoscimento fatto in persona di Giuseppina C. vedova Belli e dei di lei discendenti. Motto della famiglia: . Altro ramo. Fino dai primi tempi della veneta repubblica fu annoverata tra le dodici famiglie qualificate del titolo di apostoliche per avere eletto il primo Doge e con le quali fu stabilito il corpo della nobiltà patrizia. Fu inoltre delle tribunizie a Rialto, ed ebbe più volte la reggenza generale. Possedette la contea d'Joppe o del Zaffo nella Siria per concessione di Caterina Cornaro regina di Cipro, e fu signora di Ascalona, Rama, Mirabel e Ibelin. Dette alla repubblica ben otto Dogi, molti Senatori Provveditori, Savi di Terraferma, Ambasciatori, Procuratori di San Marco, podestà, inquisitori, capitani, generali ecc., e nella gerarchia ecclesiastica ebbe, e confermata poi nella patrizia nobiltá con Sovrana Risoluzione 1° dicembre 1818.

Comprar un documento heráldico de Pontarini

Escudo de la familia: Pontarini

Blasòn de la familia

Partito: al primo d'oro, a tre bande di azzurro; nel secondo inquartato in decusse; al primo e quarto d'argento al castello di nero di tre torri; al secondo e terzo d'oro, alla croce di rosso, accantonata da quattro crocette dello stesso, scorciate.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome