Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Porcheddu, provenienza: Italia

Titolo: Nobili
Araldica della famiglia: Porcheddu
Corona nobiliare Porcheddu Genovese Porcheddu, fu il primo che acquistò il feudo di Protonotaro nel 1395. Il nipote Giacomo, che primieramente si casò con Leonora Piervitale, figlia di Enrico, essendogli morta senza prole, prese l'abito di San Pietro, e divenne Vescovo di Messina. Ma Genovese procreò Nicolò, Pietro, Bartolomeo naturale, e Tissa, moglie di Pietro Saccano. Fu Nicolò che s'investì del feudo di Protonotaro nel 1416. Egli fu Secreto, e più volte Senatore di Messina, e casatosi con Beatrice N. generò Genovese secondo, con Giovanna, di Filippo Bonfiglio.Genovese, primogenito e Baron di Protonotaro procreò, con Giacinta, Nicolò che successe nel predetto... Continua
feudo nel 1431. Questi ebbe per moglie Beatrice Spadafora, da cui nacquero Leonora, Petruccio che morì giovanetto, e Girolamo primogenito, che s'investì del feudo di Protonotaro nel 1471. Girolamo, casatosi con Sicilia Blasamo, fece Nicoletta, che successe nel predetto feudo l'anno 1500, per la cui morte senza eredi l'acquistò sua sorella Beatrice nel 1508. Ritornando però a Pietro, secondogenito del primo Genovese, si ritrova esser stato il primo che acquistò i feudi di Longarino, e del Tono, come si vede a privilegio al X di Giugno 1447. Costui andò ambasciatore di Messina al Re Alfonso e fu consigliere del medesimo Re, oltre che più volte Senatore di detta città; ma essendosi casato con Giovanna de Guercis, figlia d'Antonio, con la dote de' feudi di Rappisi, e di Gualtieri, fece Bartolomeo, Violante, poi moglie di Giovanni di Gioeni, e Giovanni naturale.

Compra un documento araldico su Porcheddu

Stemma della famiglia: Porcheddu

Blasone della famiglia

Partito di rosso e di nero.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome