Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origen del apellido Porre, país de origen: Italia

Nobleza: Nobili
Heráldica de la familia: Porre
Corona de la nobleza Porre Antichissima e nobil famiglia francese, inizialmente detta La Tour, passata prima in Milano, ove con onore tenne quel governo, e poi in Sicilia, sul calar del secolo XIV. Un Giovanni ottenne, nel 1400, concessione di una vigna in Castronovo, divenendo, nel 1422, egli stesso castellano della città di Girgenti; un Parisio fu capitano di giustizia in Caltagirone negli anni 1462-63 e 1468-69; un Bartolomeo fu senatore in Catania negli anni 1506-7, 1511-12, 1522-23, 1526-27, 1535-36, nonché deputato del regno, nel 1511; un Federico e un Giacomo, da Mazzara, con privilegio dato a 12 febbraio 1518 esecutoriato a 26 aprile 1519,... Continuará
ottennero concessione del titolo di regio cavaliere; un Francesco fu capitano di giustizia di Mazzara, nel biennio 1534-35; un Antonino tenne la stessa carica in detta città nel 1537; un Francesco fu giurato di Caltagirone nel 1627-28, capitano di giustizia negli anni 1631-32-33-34 e 1634-35, 1645-46; un Antonio fu governatore del Monte di Pietà in Palermo nel 1637-38; un Carlo, con privilegio dato a 22 febbraio 1644, ottenne concessione del titolo di barone del Grano; un Alessandro fu senatore di Catania nell'anno 1646-47, un Francesco de la Torre Inguanti Statella e Platamone, con privilegio dato a 19 agosto, esecutoriato a 22 dicembre 1664, ottenne concessione del titolo di principe della Terra e Torre di Sant'Agata; un Orazio, figlio del precedente, fu giudice della Gran Corte del Regno negli anni 1647-48-49, 1654-55, 1656-57, avvocato fiscale del tribunale del Real Patrimonio nel 1660, presidente del Concistoro nel 1665, presidente della Gran Corte nel 1669, reggente il supremo consiglio d'Italia in Madrid, luogotenente di maestro giustiziere nel 1670, deputato del regno nel 1671, cavaliere dell'ordine di Alcantara, governatore di Milano nell'anno 1671, maestro razionale di cappa corta del Real Patrimonio, presidente del Concistoro nel 1673, ecc. e acquistò nell'anno 1669 la terra di Tusa; un Alessandro, principe della Torre, fu maestro razionale di cappa corta del tribunale del Real Patrimonio nell'anno 1689, un Orazio la Torre e Benzo fu deputato del regno nel 1790 e vescovo di Mazzara nel 1792; un Giulio la Torre e Benzo, principe della Torre, fu governatore del Monte di Pietà di Palermo nel 1785-86, senatore nell'anno 1790-91; un Giuseppe la Torre e Scoma, cavaliere dell'ordine Costantiniano, fu colonnello di fanteria, brigadiere e ispettore degli eserciti, governatore della città di Siracusa, e morì nel 1799. Altro ramo. Famiglia nobile beneventina, alla quale, con R. D. del 3 maggio 1874 venne concesso, in persona del commendatore Carlo, senatore del regno d'Italia, di poter portare il titolo di conte di Caprara, e di trasmetterlo ai discendenti maschi primogeniti. Altro ramo. Famiglia napoletana, insignita, con Regio Rescritto del 27 dicembre 1852, in persona di Salvatore, del titolo di marchese di Civitaretenga, per successione di casa Grimaldi; titolo riconfermato con Decreto Presidenziale del 5 luglio 1926, in persona di Gioacchino che, con R. D. del 30 giugno 1926 e RR. LL. PP. dello stesso anno, fu autorizzato ad assumere anche il titolo di marchese di Casalicchio, quale eredità materna di Angelina Tommasi.

Comprar un documento heráldico de Porre

Escudo de la familia: Porre

Blasòn de la familia

Partito: nel primo d'azzurro alla torre d'argento finestrata di nero, sormontata da tre stelle di 6 raggi d'oro, ordinate in fascia; nel secondo d'oro al grifone di rosso impugnante in sbarra una spada di nero e sormontato da tre stelle di 6 raggi d'azzurro, ordinate in fascia.
Comprar Escudo de la familia

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome