Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Puppieni, provenienza: Italia

Titolo: Conti - Nobili
Araldica della famiglia: Puppieni
Corona nobiliare Puppieni
Antica famiglia cividalese, le cui prime notizie risalgono a un Amedeo, che viveva a Cividale nella prima metà del trecento. Dal nome, o meglio sopranome di Pup o Pupus o puppus, col quale veniva designato il figlio di lui Giacomo jacobus Pupus qm. Amadei de Civitate; 1374 Nicolaus qm Jacobi dicti Pup qm Amadei, sorse nel tardo seicento la leggenda, accettata anche da storici accreditati, che i Puppi venissero da Poppi nel Casentino e che fossero un ramo della celebre famiglia dei conti Guidi infeudata di quel castello. Secondo tale leggenda un Leopoldo, figlio del conte Guglielmo Guidi, espulso da... Continua
Firenze dal partito ghibellino, si sarebbe rifugiato nel 1258 in Aquileia, nella cui basilica avrebbe eretto l'altare di S. Croce, trasferendo la propria residenza Cividale. Ed invero nelle storie di Firenze di Ricordano Malespini, che il Fontanini cita a prova del suo asserto, alla data 1248 è ricordata la cacciata da Firenze della famiglia Guidi e di altre casate ghibelline; ma nè di Leopoldo, nè della sua pretesa andata in Friuli v'ha parola alcuna. E' più probabile invece che i Guidi riparassero allora nel loro munito castello di Poppi, dove infatti li troviamo due secoli più tardi, nel 1440, a sostenere l'assedio dei Fiorentini. Vinti e cacciati dal loro maniero, solamente alora dovettero abbandonare la Toscana e riparare a Bologna presso l'amica corte dei Bentivoglio. Nè nell'esauriente del Battistella: I Toscani in Friuli (Bologna, 1898), vi è cenno del passaggio di una famiglia Guidi in Aquileia, mentre vi si trovano diligentemente registrate, su base documentaria, le più lievi traccie della grandiosa emigrazione toscana, che nei secoli XIII e XIV ebbe per meta il principato aquileiese a scopo commerciale e bancario. D'altra parte, anche ammessa la presenza in Friuli di un profugo dal castello di Poppi, questi nei documenti sarebbe stato chiamato dal latino Puppium, Pupiensis o de Puppio, e non già Puppis. E ancora, se il nome Puppus fosse stato usato per indicare il paese di origine di quel Giacomo, da cui derivano i conti de Puppi, a maggior ragione avrebbe dovuto così chiamarsi il padre suo Amedeo, quando di tale origine doveva essere più fresco il ricordo fra i suoi concittadini. Si avverta altresì che Pup, o Pupus, o Puppus, o Popo erano nel M.E. nomiportasse quello di Puppus o Pupus quale secondo nome, oppure quale soprannome e non quale una indicazione della provenienza della sua famiglia.
Compra un documento araldico su Puppieni

Stemma della famiglia: Puppieni

Blasone della famiglia

Inquartato in decusse di nero, d'argento, di rosso e d'oro.
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome