Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Qualtieri, country of origin: Italia

Nobility: Nobili
Heraldrys of family: Qualtieri
Nobility crown Qualtieri
Famiglia originaria di Terra di Otranto, passata in Calabria, indi a Benevento e a Napoli. Nobile per possesso di feudi, e di alte cariche militari ed ecclesiastiche; aggregata alla nobiltà di Crotone e riconosciuta dalla R.C. di Santa Chiara con decreto del 5 dicembre 1793 e dalla Commissione dei titoli di nobiltà dell'ex-reame delle Due Sicilie, con deliberazioni del 1843, 1844, 1855, 1859 nella sua antica nobiltà. In Napoli è rappresentata da Federico col figliuolo Giulio; Giacinto coi figliuoli Roberto, Emilio, Caterina, Amalia; Luigi Maria con i figliuoli Francesco Maria, Maria Amalia, Emilia. Motto della famiglia: Hesperidum munus. Altro ramo.... To be continued
Nel 1080 Gualtieri, Moraldo, Offredo ed altri del sangue Gualtieri portavano il titolo di conti sopra l'antica città di Spello nell'Umbria, perduta la giurisdizione della quale i loro discendenti si ritrovarono in Orvieto, dove nel 1200 trovasi figurare fra i consiglieri un Gualtiero, e dopo di lui i figliuoli e i discendenti di esso. Un Vanne per oltre 30 anni si occupò di gravissimi affari della Repubblica, di cui fu ambasciatore a vari principi: capitano della guardia di città e più volte fra i sette presidenti al Magistrato e fra i 14 soprastanti alla fabbica di S. Maria. Nicolò, nipote del precedente, fu eletto da Alessandro VII a condurre e provvedere per tutto lo stato ecclesiastico l'esercito di Carlo VIII; e Sante, figlio di un fratello del precedente, fu due volte giudice generale del patrimonio per breve di Sisto IV, e due volte podestà di Viterbo. Raffaello, figlio di Sante, fu fatto cittadino romano con tutti i suoi discendenti, ed Alfonso suo figlio fu generale delle poste per Enrico II Re di Francia, castellano della fortezza di Civitavecchia, ed uno dei primi ad esser fatto gonfaloniere di Orvieto. Gualtiero fu capitano di 300 fanti per Francesco II e capitano per Enrico II di una compagnia di corazze nobili, e poi castellano della fortezza di Perugia fatto da Paolo IV; Giulio commissario apostolico nel patrimonio, tesoriere generale della provincia di Viterbo al tempo di Sisto V e di Gregori XIV, poi da Clemente VIII nominato commissario generale sopra l'Annona e maestro generale delle poste nello stato pontifici; Paolo di Giulio tesoriere generale del patrimonio, commissario delle galere pontifiesa ed arcivescovo di Fermo nominato da Innocenzo X; Giannotto, nipote di questo, arcivescovo pure di Fermo; Filippo-Maria creato cardinale da Clemente XI, e Lodovico-Anselmo fratello del precedente vescovo di Veroli.

Buy a heraldic document on family Qualtieri

Coat of Arms of family: Qualtieri

Blazon of family

D'azzurro a tre bande d'oro abbassate in punta e sormontate da un crescente e da una stella caudata dello stesso.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome