Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origin of last name Quti, country of origin: Italia

Nobility: Marchesi - Nobili
Heraldrys of family: Quti
Nobility crown Quti
A Francesco Maria, nobile di Ancona, aggregato al patriziato di Roma e domiciliato a Iesi, Carlo Emanuele III di Savoia concedette con diploma 6 settembre 1754 il titolo marchionale trasmissibile in ordine di primogenitura maschile. Francesco Maria fu padre di Stanislao, nato a Jesi nel 1756, e Stanislao lo fu di Rinaldo, nato a Ostra Vetere nel 1796. Dalle Marche questi si trasferì a Cesena, e ivi gli nacque il figlio Eugenio l'11 maggio 1829. Caterina di Eugenio, moglie del consigliere di Prefettura cav. dott. Girolamo De Negri, è l'ultima di questa famiglia e porta il titolo personale di nobile... To be continued

dei marchesi. Altro ramo. Tre famiglie di questo cognome fiorirono in Firenze. La prima detta dal Delfino, ottenne il priorato nella persona di Bonajuto nel 1486; la seconda dette Nicolò priore nel 1393; alla terza appartenne Francesco priore nel 1345. Altro ramo. Antica e nobile famiglia originaria dell'Umbria. Il commendator G.B. di Crollalanza riporta la blasonatura di questa famiglia nei volumi del suo Dizionario storico blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane. Altro ramo. Antica e nobile famiglia della Toscana con residenza nella città di Lucca. Da molto tempo non si hanno più notizie di suddetto ramo.


Buy a heraldic document on family Quti

Coat of Arms of family: Quti

Blazon of family

D'azzurro alla fede al naturale, accompagnata in capo da una stella di sei raggi d'oro, e in punta da tre monti all'italiana, parimenti d'oro, moventi dalla campagna dello stesso.
Buy Coat of Arms of family

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome

Social Network

Heraldrys Institute on Facebook