Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Raccano, provenienza: Italia

Titolo: Baroni
Araldica della famiglia: Raccano
Corona nobiliare Raccano
Questa chiarissima famiglia è una delle più antiche famiglie Regnicole del Regno di Sicilia, giache ella si ritrova nobile, e chiara in tempo del dominio degl'Imperatori Greci, nelle vite delli quali composte in lingua Greca Albanese dal P.don Partenio Lascari Basiliano, e tradotte nel Latino dal Padre Theodoro Rodiotto pur Albanese Siciliano si legge d'un Arcadio S. Siciliano Patritio Messinese negl'anni 670 del nostro Redentore; da che ne venne quel chiaro Giacopino S. Cavalier Messinese, che indusse con gl'altri suoi colleghi al Duca Ruberto, e Ruggiero fratelli Normandi à liberar la Sicilia all'hora in poter de' Mori, come chiaramente in... Continua
tante historie antiche, e moderne si racconta. Da questo celebrato Giacopino ne pervennero assai huomini virtuosi, e magnanimi in progresso di tempo, che ressero la loro patria Messina con supremi carichi, e ufficij, S., e con numerato tra i Baroni Siciliani nel serivicio militare del Rè Lodovico, e pur del 1360 questi con Giovanni Salsono nobilissima donna sua moglie figlia di Giacomo Sasono Cavaliero Imperiale, procreò 12 figli, che riuscirono prudenti cavalieri, che ampliarono oltre modo con splendore, e ricchezze la loro posterità, della quale ne vissero molti Baroni feudatarij, e di Terre di Vassalli, giacche Giovanni S. fù Barone di Santo Stefano della Brigata nel 1365 che gli successe nel 1397 Pietro S. suo figlio, gli altri godettero altri feudi ciò di Limbici, la Tornara di Milazzo, della casa Culla , la Gabella del passaggio, Castello, e Terra di Monforte. Pietro S. hebbe l'acque del Fiuma Achates sotto la Città di Toromena nel 1455. Ferdinando S. fù Barone di Librizzi, e Giovanni Barone della Torre del Giglio, e molt'altri. Honorò più d'ogni altro questa famiglia le virtuose qualità d'Angelo S. Vescovo di Catania. De' Cavalieri di Malta gli furono frà Don Francesco S. Gran Priore di Capua, e Baglio di Santo Stefano, Frà Ottavio S. recevuto nel 1541. Frà Vincenzo S. nel 1583 e Frà Gaspare S. nel 1592. Vedesi pur di lei Corrado S. Straticoto, ò Capitano di Messina nel 1150. Gualtiero S. hebbe il medesimo carico nel 1189. Gerardo S. nel 1286 e molt'altri supremi carichi, i Signori S., così nel Regno di Sicilia, come altrove acquistarono.
Compra un documento araldico su Raccano

Stemma della famiglia: Raccano

Blasone della famiglia

Scaccato di nero e d'oro
Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome