Heraldrys Institute of Rome
Language Heraldrys Institute of Rome in Italiano Heraldrys Institute of Rome in English Heraldrys Institute of Rome em Português Heraldrys Institute of Rome auf Deutsche Heraldrys Institute of Rome en Español

Origine del cognome Ravaschieri, provenienza: Italia

Titolo: Duchi - Principi
Araldica della famiglia: Ravaschieri
Corona nobiliare Ravaschieri
Una delle più antiche ed illustre famiglie d'Italia, discendente dagli antichi conti di Lavagna. Sullo scorcio del secolo X, le Marche d'Italia erano Spoleto, Camerino, la Toscane, Mantova, Verona, Ivrea, Torino, Savona, Genova e Torino. La Marca di Savona comprendeva i Comitali di Genova, Milano, Pavia, Tortona, Como, Seprio, Lodi, Lavagna. Luni e Bellinzola. Il Comitato di Lavagna a sua volta, comprendeva terre che oggi sono città e comuni importanti, e si estendeva quasi sino alla porte di Genova: Sestri, Zoagli, Rapalli, Varese, Lavagna, Chiavari, Rivarolo, Roccamaggiore, Zerli. Tutti gli storici d'Italia e segnatamente quelli della Liguria sulla fede dei... Continua
celebri Registri della Curia e del Leber Jurium della Repubblica di Genova, degli Annali del Caffari e di altri fonti, ritengono che capostipite dei conti di Lavagna si Ansoldo, che qualcuno crede della casa dei Duchi di Baviera, altri di quella dei duchi di Borgogna. Ansaldo incominciò a possedere il Comitato di Lavigna a titolo di locazione dal Vescovo di Genova, tanto è vero che Tedisio, suo figlio, che pur tentava con ogni mezzo di mutare a sua vantaggio il titolo di quel dominio, chiedeva: "Thedisius de Lavania sibi filiis ehus masculis legitimis, titulo locationis, petit a Landulfo episcopo nonnulla bona et jura Ecclesiae Juaneuensis, quae antea habuerat quondam Ansaldus genitor ejus" (ex Registo Curiae). Ma, quasi contemporaneamente Tedisio trattava con l'imperatore per ottenere da lui l'investitura del Comitato, in base alla Costruzione di Corrado il Salico del 1037 sulla ereditarietà dei feudi; e sulla fede del Leber Jurium, la ottenne con decreto di Federico Barbarossa, dotato da Milano, anno 1158; decreto riprodotto in altro posteriore dell'imperatore Federico II. La Curia e il Comune di Genova, non potendo, evidentemente, accettare questo stato di cose, lottarono incessantemente per ricondurre a obbedienza i Conti di Lavagna e per limitarne l'invadenza. la lotta fu aspra e di circa un secolo. I richiami ai Conti di Lavagna perché venissero ad adibire in Genova a prestassero il dovuto giuramento di fedeltà e di ubbidienza datato dal 1138, 1145, 1157. La potenza dei Conti andava frattanto declinando, anche a cagione delle vicende politiche dell'Impero; sicchè un bel giorno, 1198, troncarotto al titolo e alle immunità dei pubblici aggravi.

Compra un documento araldico su Ravaschieri

Stemma della famiglia: Ravaschieri

Stemma  della famiglia Ravaschieri

1 Blasone della famiglia Ravaschieri

Bandato d'argento e di rosso; la quarta banda rossa caricata dell'ermellino al naturale. Corona e ornamentazioni ducali.

Compra una riproduzione dello Stemma

Heraldrys Institute of Rome on Facebook

Heraldrys Institute on Facebook
© 2016 - 2017 Heraldrys Institute of Rome